Tutti i bambini dovrebbero avere il vaccino antinfluenzale?
Caratteristiche

Tutti i bambini dovrebbero avere il vaccino antinfluenzale?

Autore di Dr Sarah Jarvis MBE Pubblicato su: 8:11 PM 18-gen-18

Recensito da Dr Hayley Willacy Momento della lettura: 5 min

La stagione delle vaccinazioni antinfluenzali presenta molte domande. Ma molti genitori non sono ancora sicuri se i loro figli dovrebbero avere l'immunizzazione, ora offerta come spray nasale annuale o meno. Ecco cosa consiglio:

Dove posso prendere il vaccino antinfluenzale da mio figlio?

Per i bambini di età compresa tra 2-4 anni, l'immunizzazione avviene attraverso gli ambulatori di medicina generale, mentre per gli studenti delle elementari da uno a tre è attraverso la scuola.

Fortunatamente, quest'anno i ceppi di influenza nelle vaccinazioni sia per i bambini sia per gli adulti includono la varietà H3N2, chiamata "influenza australiana" nei media, dopo aver causato così tanto scompiglio in Australia nel loro inverno 2017. Questo ceppo è uno dei principali responsabili dell'aumento dei casi di influenza nelle prime due settimane del 2018.

Puoi davvero aumentare il tuo sistema immunitario?

7min
  • Come muori dall'influenza?

    5 minuti
  • Quando è l'influenza più contagiosa?

    5 minuti
  • sponsorizzati

    È l'influenza o solo un raffreddore?

    5 minuti
  • Quando è stato introdotto il vaccino antinfluenzale dei bambini?

    Nel 2013, tutti i bambini di 2 anni e di 3 anni hanno ricevuto un'immunizzazione antinfluenzale per la prima volta. E poi nel 2015, i bambini di età compresa tra 2-4 anni e bambini delle scuole primarie negli anni uno e due sono stati aggiunti alla lista. Nel 2016 sono stati invitati anche tutti i bambini negli anni 1-3 della scuola primaria.

    Prima di introdurre la vaccinazione antinfluenzale per tutti i bambini, i piloti sono stati gestiti in alcune parti del paese, con tutti i bambini delle scuole elementari che hanno offerto l'immunizzazione. Ciò ha permesso alla Public Health England di ottenere un'istantanea di ciò che l'introduzione del vaccino potrebbe significare in termini di riduzione del carico di malattia derivante dall'influenza.

    Super spargisale

    I bambini sono conosciuti come "super spreaders": diffondono il virus su molte più persone rispetto agli adulti. Ciò significa che immunizzarli dovrebbe ridurre il numero di adulti vulnerabili che hanno anche complicazioni influenzali - e questa teoria è stata confermata nell'anno pilota.

    Nei siti pilota in cui tutti i bambini delle scuole elementari locali sono stati vaccinati nell'inverno 2014/15 ci sono stati:

    • Una riduzione del 74% delle presenze in A & E per malattie respiratorie tra i bambini in età scolare nella scuola elementare rispetto alle aree non pilota.
    • Una riduzione del 93% dei ricoveri ospedalieri a causa di influenza confermata nei bambini in età scolare nella scuola elementare rispetto alle aree non pilota.
    • Un calo del 59% nelle consultazioni GP per l'influenza negli adulti nella scuola elementare pilota rispetto alle aree non pilota.

    Il vaccino ti può dare l'influenza?

    Catturare o trasmettere il virus dell'influenza dopo l'immunizzazione non è mai un problema con la vaccinazione contro l'influenza adulta, in quanto non contiene virus vivi. Ciò significa che è impossibile moltiplicare il virus e assolutamente impossibile che possa "darti influenza".

    Ci sono due ragioni principali per cui le persone sono convinte che ciò accada. In primo luogo, diamo l'immunizzazione dell'influenza in inverno, quando molte persone stanno arrivando con i virus comunque. Se avete l'immunizzazione influenzale e sviluppate un naso in streaming due giorni dopo, potreste accusare il vaccino anche se sarebbe successo comunque. E in secondo luogo, l'intero punto del vaccino è quello di innescare il tuo corpo per combattere il vero virus dell'influenza se sei esposto ad esso. Questo processo immunitario può farti sentire un po 'indolenzito e freddo; ma sicuramente non è nemmeno l'influenza.

    Puoi infettare gli altri dopo che ti è stato dato il colpo?

    Mi viene spesso chiesto della possibilità che bambini immunizzati infettino gli altri. Questo è teoricamente un rischio perché è un "virus vivo attenuato" - il virus usato nello spray nasale dell'infanzia non è stato ucciso, ma trattato per indebolirlo drammaticamente. È stato 'adattato a freddo' - ciò significa che mentre può moltiplicarsi in aree più fredde come il naso, non può replicarsi nei polmoni. Ciò consente al bambino di produrre anticorpi per aiutarli a combattere il vero virus, ma significa che non ottengono nessuno dei sintomi gravi dall'esposizione alla realtà.

    In termini di infettare gli altri, si perde molto meno virus dopo l'immunizzazione infantile di quanto non farebbe con l'influenza. Inoltre, il virus che versi non può moltiplicarsi nei polmoni e causare gravi infezioni.

    Le uniche persone che potrebbero essere a rischio sono quelle con un sistema immunitario molto gravemente impoverito, come le persone che hanno appena subito trapianti di midollo osseo. Chiaramente, i bambini che hanno appena avuto un trapianto di midollo osseo non andranno a scuola. E negli Stati Uniti, dove milioni di bambini sono stati immunizzati negli ultimi 11 anni, non sono stati segnalati problemi relativi alla trasmissione dell'infezione. Per essere completamente al sicuro, tuttavia, a un bambino che vive in una famiglia con qualcuno in questa posizione verrebbe offerta una forma alternativa di vaccino.

    Altre persone ad alto rischio

    Naturalmente, i bambini non sono gli unici ad essere invitati per l'immunizzazione. Altri gruppi sono a più alto rischio di complicanze come la polmonite e persino la morte per influenza, e la Public Health England li incoraggia a farsi avanti. Per mettere i rischi in prospettiva, ecco quante volte più probabilità di morire per influenza che una persona simile senza una condizione di salute a lungo termine:

    • Gravidanza - 7 volte più probabile (più probabile nelle fasi successive della gravidanza).
    • Cardiopatia - 11 volte più probabile.
    • Malattia polmonare - 7 volte più probabile.
    • Malattia epatica - 48 volte più probabile.
    • Malattia renale - 19 volte più probabile.
    • Diabete - 6 volte più probabile.
    • Sistema immunitario soppresso (cancro, trattamento del cancro, HIV, trattamento per condizioni autoimmuni, ecc.) - 47 volte più probabile.
    • Sclerosi multipla - 40 volte più probabile.
    • La malattia di Parkinson - 40 volte più probabile.

    Quindi ecco fatto - l'influenza NON è la stessa cosa di un brutto raffreddore e può uccidere. Essere immunizzati se si è in un gruppo ad alto rischio può prevenire gravi complicazioni e persino salvare vite umane. Che cosa state aspettando?

    Strumenti di salute

    Il piccolo libro arancione

    Consulenza esperta dal CCG di Newcastle Gateshead sull'aiuto ai bambini e ai bambini piccoli quando sono scarsi.

    Scarica ora

    Visita i nostri forum

    Vai ai forum dei pazienti per cercare supporto e consigli dalla nostra comunità amichevole.

    Partecipa alla discussione

    Storia ed esame fisico

    Dipiridamolo per prevenire coaguli di sangue Asasantin Retard, Persantin, Persantin Retard