Quando è sicuro tornare allo sport dopo un infortunio?
Caratteristiche

Quando è sicuro tornare allo sport dopo un infortunio?

Autore di Abi Millar Pubblicato su: 10:04 06-06 giugno

Recensito da Dr Sarah Jarvis MBE Momento della lettura: 5 min

Se sei stato ferito a giocare a calcio - o attraverso qualsiasi altro sport - probabilmente sei impaziente di guarire l'infortunio in modo da poter tornare alla normalità. Mentre la situazione è più acuta per gli sportivi professionisti, che possono perdere partite importanti o anche intere stagioni, può essere ancora difficile per le persone comuni che hanno fatto dello sport una parte importante della loro vita.

Come spiega Charlie Bannigan, osteopata e specialista in lesioni sportive presso la Joy Lane Clinic nel Kent, le conseguenze di un infortunio possono spesso andare oltre il fisico e iniziare a influenzare la salute mentale di una persona.

"Cercare di dire ad un atleta o ad uno sportivo che non possono allenarsi è difficile, perché per uno sono abituati ad allenarsi e in secondo luogo, se non si allenano, potrebbero farli sentire molto bassi.Per alcuni, può portare alla depressione ", dice.

La tentazione, quindi, potrebbe essere quella di un soldato a prescindere - ignorando il dolore e tentando di allenarsi come fai sempre. In alcuni casi, potresti riuscire a farla franca. Di tanto in tanto tutti gli sportivi si occupano di problemi e problemi, e se dovessi aspettare che il tuo corpo funzioni al 100% in modo ottimale, probabilmente non ti alleni affatto.

Spesso, tuttavia, questo approccio stoico può ritorcersi contro. Forzandosi attraverso un forte dolore, rischi di peggiorare la situazione.

"Passare attraverso un dolore significativo può causare ulteriori danni a una parte del corpo già ferita, ad es. tendine, muscoli, ossa ", spiega il dott. John Rogers, consulente in medicina dello sport e degli esercizi presso l'Istituto di salute e prestazioni di Manchester, gestito da HCA Healthcare UK. "Può anche causare lesioni significativamente maggiori come la rottura del tendine o lo spostamento di una frattura da stress".

Quando vedere un fisico

Quindi, come puoi valutare la gravità di un infortunio e sapere quando è opportuno tornare al tuo sport preferito?

Come spiega Rogers, ci sono diversi fattori da tenere in considerazione. In primo luogo, qual era il meccanismo della lesione? Se si è trattato di un danno acuto o traumatico (ad esempio una caduta da una bici o una palla che colpisce l'occhio), è importante consultare immediatamente un medico. L'eccezione sarebbe se hai leggermente teso un muscolo - in questo caso potrebbe essere ragionevole autogestire la lesione prima. (Prova l'approccio 'POLICE' all'autogestione).

Se si tratta di un danno da uso eccessivo (spesso causato da fattori biomeccanici, tecnica scarsa o un improvviso aumento del volume di allenamento), probabilmente è meglio vedere un fisioterapista o un medico di medicina sportiva. Tuttavia, dipende davvero dal tuo livello di dolore.

"Se è solo un dolore molto lieve, allora è probabile che tu non abbia fatto nulla di troppo serio. Se si tratta di dolore moderato o grave (4 o più su 10) che persiste per 12-24 ore, è più probabile che tu abbia una lesione più significativa ", afferma Rogers.

Bannigan aggiunge che un test di base è se sei ancora in grado di svolgere l'attività, anche se con lieve disagio.

"Se non peggiora durante l'attività, poi fai il ghiaccio nell'area dopo ogni allenamento", dice. "Se dopo due o tre settimane non ci sono miglioramenti nei sintomi allora forse è il momento di vedere un esperto qualificato. Un GP va bene, ma la maggior parte ha solo una vasta conoscenza delle lesioni muscoloscheletriche, quindi è meglio vedere un osteopata o fisioterapista sportivo. "

In generale, un intervento rapido è fondamentale, in quanto un infortunio dovrebbe risolversi molto più rapidamente con il trattamento nelle fasi iniziali di quanto potrebbe fare in futuro.

"Per usare la tendinopatia di Achille come esempio, se viene trattata abbastanza presto di solito da due a tre sessioni dovrebbero risolvere i sintomi", dice Bannigan. "Ma se diventa cronico, le fibre fibrotiche dovranno essere abbattute, il che richiede più tempo e talvolta richiede iniezioni anti-infiammatorie".

Per coloro che sono feriti a giocare a calcio, è generalmente importante non azzardarlo, poiché molte ferite possono mascherare qualcosa di più serio.

"Le lesioni da calcio più comuni che vediamo nelle nostre cliniche sono distorsioni della caviglia, lesioni del tendine del ginocchio e dolore all'inguine", dice Lucy Macdonald, fisioterapista che gestisce la Clinica Octopus a Londra.

"In tutti e tre i casi, una frattura ossea può mancare se non viene esaminata a fondo da un fisioterapista esperto o da un medico sportivo. Una volta che il fisioterapista ha escluso questo, possono rassicurare il paziente con un piano di trattamento. Questa è una parte importante del processo di recupero e continua fino a quando sia il giocatore che il fisico sono fiduciosi al 100% nelle prestazioni del giocatore. "

La strada per il recupero

Il fisico lavorerà con voi per ideare un piano di riabilitazione. Ciò può comportare un rinvio per test diagnostici o ulteriori trattamenti, nonché una terapia pratica per ridurre il dolore e il gonfiore.

È importante sottolineare che coinvolgerà anche alcuni esercizi progettati per rafforzare i muscoli, migliorare l'equilibrio e riaddestrare le abilità. Anche se potresti non essere in grado di allenarti come faresti normalmente, non dovrai nemmeno "riposare" completamente - un fisioterapista dovrebbe essere in grado di raccomandare tipi alternativi di allenamento insieme ad esercizi per la parte del corpo interessata.

"Ad esempio, un esercizio che sarebbe appropriato per molte ferite di calcio, una volta escluse le lesioni gravi, sarebbe in piedi su una gamba con gli occhi chiusi per riqualificare il senso posizionale del corpo. Puoi imparare di più su come farlo in modo sicuro in questo video ", afferma Macdonald.

Soprattutto, la chiave è allenarsi attorno alla ferita. Continuando ad andare avanti in qualche modo, non solo recupererai più velocemente, sarai anche meno soggetto a stress e frustrazione e manterrai i tuoi livelli di forma fisica.

"Ad esempio, se qualcuno ha avuto un'operazione alla spalla e non può usare il braccio da quattro a sei settimane, può ancora allenare le gambe e un lato della parte superiore del corpo con esercizi di resistenza e fare cardio su una cyclette", dice Bannigan.

Forse sorprendentemente, se ti alleni solo su un lato del corpo (come nell'esempio di Bannigan), anche l'altro lato tenderà ad aumentare di forza. Questo fenomeno è chiamato "effetti contralaterali" o "cross education" e può darti più incentivi a continuare se hai ferito un arto.

Qualunque cosa tu faccia, è importante essere proattivi sulla gestione, che in genere significa vedere un professionista sanitario appropriato. Gli esercizi fisici possono sembrare un po 'laboriosi e ben lontani dallo sport che ami. Ma l'obiettivo è riportarti al campo da calcio o pista da corsa nel modo più rapido e sicuro possibile.

Visita i nostri forum

Vai ai forum dei pazienti per cercare supporto e consigli dalla nostra comunità amichevole.

Partecipa alla discussione

Storia ed esame fisico

Dipiridamolo per prevenire coaguli di sangue Asasantin Retard, Persantin, Persantin Retard