Cancro esofageo
Cancro

Cancro esofageo

Il cancro esofageo è il cancro dell'esofago (esofago). È raro nel Regno Unito. La maggior parte dei casi si verifica in persone di età superiore ai 55 anni, anche se i più giovani sono a volte colpiti. Quelli diagnosticati in una fase iniziale hanno le migliori possibilità di una cura. Il primo sintomo è spesso difficoltà a deglutire (disfagia).

Cancro esofageo

  • Cos'è l'esofago?
  • Cos'è il cancro all'esofago?
  • Che cosa causa il cancro all'esofago?
  • Sintomi del cancro esofageo
  • Come viene diagnosticato e valutato il cancro all'esofago?
  • Trattamento del cancro esofageo
  • Prognosi del cancro esofageo

In generale, più il tumore è avanzato (più è cresciuto e si è diffuso), minori sono le probabilità che il trattamento sia curativo. La maggior parte dei casi viene diagnosticata quando il tumore è avanzato. Tuttavia, il trattamento può spesso rallentare il progresso del cancro o alleviare i sintomi.

Cos'è l'esofago?

intestino superiore

L'esofago (esofago) fa parte dell'intestino (tratto gastrointestinale). Quando mangiamo, il cibo scende nell'esofago nello stomaco.

La sezione superiore dell'esofago si trova dietro la trachea (trachea). La sezione inferiore si trova tra il cuore e la colonna vertebrale.

Ci sono strati di muscoli nella parete dell'esofago. Questi stringono (contratto) per spingere il cibo nello stomaco.

C'è una fascia circolare di muscolo (uno sfintere) ispessita alla giunzione tra l'esofago e lo stomaco. Questo si rilassa per far scendere il cibo, ma normalmente si irrigidisce e blocca il cibo e l'acido che perdono (reflusso) nell'esofago. In effetti, lo sfintere agisce come una valvola.

Cos'è il cancro all'esofago?

Il cancro esofageo è il cancro dell'esofago (esofago). È raro nel Regno Unito. Tuttavia, in un periodo di circa 20 anni il numero di casi diagnosticati ogni anno è aumentato. Circa 8.200 persone sviluppano il cancro all'esofago ogni anno nel Regno Unito. Esistono due tipi principali:

  • Adenocarcinoma dell'esofago. Ciò si verifica in circa 6 casi su 10 nel Regno Unito. Questo tipo deriva dalle cellule all'interno delle ghiandole mucose. (Il rivestimento dell'esofago contiene molte minuscole ghiandole che rendono il muco. Il muco aiuta il cibo a scivolare nello stomaco facilmente.) Questo tipo si verifica principalmente nel terzo inferiore dell'esofago.
  • Carcinoma a cellule squamose dell'esofago. Ciò si verifica in circa 4 casi su 10 nel Regno Unito. Questo tipo deriva dalle cellule che si trovano sul rivestimento interno dell'esofago. Questo tipo si verifica principalmente nei due terzi superiori dell'esofago.

I sintomi, il trattamento e la prospettiva sono simili per entrambi questi tipi. (Ci sono alcuni rari tipi di cancro che si originano da altre cellule nell'esofago, che non sono trattate in questo opuscolo).

Vedere il volantino separato chiamato Cancro per informazioni più generali sul cancro

Che cosa causa il cancro all'esofago?

Un tumore canceroso inizia da una cellula anormale. La ragione esatta per cui una cellula diventa cancerosa non è chiara. Si pensa che qualcosa danneggia o altera determinati geni nella cellula. Questo rende la cellula anormale e si moltiplica senza controllo. (Vedere l'opuscolo separato chiamato Cancro per maggiori dettagli.)

Molte persone sviluppano il cancro dell'esofago (esofago) senza una ragione apparente. Tuttavia, alcuni fattori di rischio aumentano la possibilità che si sviluppi il cancro all'esofago. Questi includono:

  • Invecchiamento. È più comune nelle persone anziane. La maggior parte dei casi riguarda persone di età superiore ai 55 anni. È anche più comune negli uomini.
  • La dieta è probabilmente un fattore. Si pensa che una dieta ricca di grassi aumenti il ​​rischio e mangiando molta frutta e verdura verde sia pensata per ridurre il rischio. L'obesità può anche aumentare il rischio.
  • Dove vivi. Il cancro all'esofago è molto più comune in Cina e in altri paesi dell'Estremo Oriente che in Europa. Ciò potrebbe essere dovuto a fattori dietetici o ad altri fattori ambientali.
  • Fumo.
  • Bere molta alcool, specialmente gli spiriti.
  • Reflusso acido di lunga durata dallo stomaco (malattia da reflusso gastro-esofageo (GORD)). Questa condizione è comune e causa infiammazione all'estremità inferiore dell'esofago. (Per ulteriori dettagli consultare il foglietto illustrativo chiamato reflusso acido ed esofagite). Tuttavia, è necessario sottolineare che il rischio è ridotto - la maggior parte delle persone con reflusso acido non sviluppare il cancro.
  • Esofago di Barrett. Questa è una condizione all'estremità inferiore dell'esofago in cui le cellule che rivestono l'esofago sono cambiate. In molti casi questo è correlato all'infiammazione a lungo termine causata dal reflusso acido. Le cellule cambiate hanno un aumentato rischio di diventare cancerose. Circa 1 su 100 persone con esofago di Barrett sviluppano adenocarcinoma dell'esofago ad un certo punto.
  • Altre condizioni non comuni sono associate ad un aumentato rischio e includono:
    • Acalasia - una condizione che provoca un allargamento nella parte inferiore dell'esofago.
    • Tilosi - una condizione della pelle ereditaria molto rara.
    • Sindrome di Paterson-Brown-Kelly - una sindrome rara che include carenza di ferro e alterazioni della bocca o dell'esofago.
  • L'esposizione a lungo termine a determinati prodotti chimici e inquinanti (agenti cancerogeni chimici) può irritare l'esofago se li si respira e può aumentare il rischio.
  • Uno studio recente ha scoperto che bere il tè nero a temperature di 70 ° C o superiori aumenta il rischio.
  • Un altro studio ha rilevato che le persone che ottengono un volto arrossato quando bevono alcol hanno anche un rischio maggiore di sviluppare il cancro all'esofago quando bevono anche alcol. Questo perché mancano di un enzima chiamato aldeide deidrogenasi 2.

Il cancro esofageo non è ereditato, quindi non funziona in famiglie. Tuttavia, una storia familiare di ernia iatale sembra essere un fattore di rischio nello sviluppo di adenocarcinoma esofageo.

Sintomi del cancro esofageo

Quando un tumore dell'esofago (primo esofago) si sviluppa ed è piccolo, di solito non provoca sintomi. Alcuni non causano sintomi finché non sono abbastanza avanzati. Man mano che il cancro cresce, i sintomi che possono svilupparsi di solito includono uno o più dei seguenti:

  • Difficoltà a deglutire (disfagia). Questo è spesso il primo sintomo ed è causato da un tumore che restringe il passaggio nell'esofago. Può sembrare che il cibo si attacchi mentre si tenta di ingoiare. Se peggiora, anche le bevande possono essere difficili da inghiottire.
  • Essere malati (vomito) dopo aver mangiato (che è davvero rigurgitare il cibo che è rimasto bloccato).
  • Dolore al petto o nella parte posteriore del petto quando deglutisci (odinofagia).
  • Perdita di peso.
  • Vomito di sangue.
  • Tosse. Specialmente quando deglutisci.
  • Una voce rauca.
  • Sintomi di reflusso acido possono sviluppare o peggiorare prima quando si sviluppa un tumore all'esofago inferiore vicino allo stomaco. I sintomi includono dolori al petto (bruciore di stomaco). Nota: il reflusso acido è comune e la maggior parte delle persone con reflusso acido non ha il cancro.

Se il cancro si diffonde ad altre parti del corpo, possono svilupparsi vari altri sintomi.

Tutti i sintomi di cui sopra possono essere dovuti ad altre condizioni, quindi sono necessari test per confermare il cancro all'esofago.

Come viene diagnosticato e valutato il cancro all'esofago?

Valutazione iniziale e gastroscopia (endoscopia)

Se un medico sospetta che tu possa avere un tumore dell'esofago (esofago), lui o lei ti esaminerà per cercare segni come un nodulo nella pancia (addome). L'esame è spesso normale, soprattutto se il tumore si trova in una fase precoce. Pertanto, di solito viene organizzata una gastroscopia.

Un gastroscopio (endoscopio) è un telescopio sottile e flessibile. È passato attraverso la bocca, nell'esofago e giù verso lo stomaco. L'endoscopio contiene canali in fibra ottica che consentono alla luce di splendere verso il basso in modo che il medico o l'infermiere possano vedere all'interno. (Vedere il foglio separato chiamato Gastroscopia (Endoscopia) per maggiori dettagli.)

Biopsia: per confermare la diagnosi

Quando un piccolo campione di tessuto viene rimosso da una parte del corpo, la procedura viene chiamata biopsia. Il campione viene quindi esaminato al microscopio per cercare cellule anormali. Quando hai una gastroscopia, se si osserva qualcosa di anormale, il medico o l'infermiere possono fare una biopsia. Questo viene fatto facendo passare uno strumento sottile afferrando un canale laterale del gastroscopio. Possono essere necessarie due settimane per il risultato di una biopsia.

Valutare l'estensione e la diffusione

Se si conferma di avere un tumore all'esofago, è possibile eseguire ulteriori test. Ad esempio, una speciale ecografia, che utilizza una sonda alla fine di un gastroscopio, può valutare fino a che punto il cancro è cresciuto attraverso la parete dell'esofago.

Altri test possono essere organizzati per vedere se il cancro si è diffuso ad altre parti del corpo. Ad esempio, una tomografia computerizzata (TC), un'ecografia dell'addome o altri test.

Questa valutazione è chiamata stadiazione del cancro. L'obiettivo della messa in scena è quello di scoprire:

  • Quanto è cresciuto il tumore nell'esofago e se è cresciuto parzialmente o completamente attraverso il muro dell'esofago.
  • Se il tumore si è diffuso ai linfonodi locali.
  • Se il tumore si è diffuso ad altre aree del corpo (metastatizzato).

Scoprendo la fase del cancro aiuta i medici a consigliare le migliori opzioni di trattamento. Fornisce anche una ragionevole indicazione di prospettiva (prognosi).

Vedere l'opuscolo separato chiamato fasi del cancro per maggiori dettagli.

Trattamento del cancro esofageo

Le opzioni di trattamento che possono essere considerate includono la chirurgia, la chemioterapia e la radioterapia. Il trattamento consigliato per ciascun caso dipende da vari fattori, quali:

  • Il sito esatto del tumore primario nell'esofago (esofago).
  • Quanto è grande il cancro e se si è diffuso (lo stadio del cancro).
  • La tua salute generale.

Dovresti avere una discussione completa con uno specialista che conosce il tuo caso. Saranno in grado di fornire pro e contro e il probabile tasso di successo per il tuo tipo di cancro. Saranno anche in grado di delineare possibili effetti collaterali e altri dettagli sulle possibili opzioni di trattamento.

Dovresti anche discutere con il tuo specialista gli scopi del trattamento. Per esempio:

  • Il trattamento può mirare a curare il cancro. Alcuni tumori dell'esofago possono essere curati, in particolare se sono trattati nelle prime fasi della malattia. (I medici tendono a utilizzare la remissione delle parole piuttosto che la parola guarita. La remissione significa che non vi è alcuna evidenza di cancro dopo il trattamento.Se si è in remissione, si può essere curati.) Tuttavia, in alcuni casi un cancro ritorna mesi o anni dopo. Ecco perché i medici sono talvolta riluttanti a usare la parola guarita).
  • Il trattamento può mirare a controllare il cancro. Se una cura non è realistica, con il trattamento è spesso possibile limitare la crescita o la diffusione del cancro in modo che progredisca meno rapidamente. Questo potrebbe mantenerti privo di sintomi per qualche tempo.
  • Il trattamento può mirare ad alleviare i sintomi. Se una cura non è possibile, i trattamenti possono essere utilizzati per ridurre le dimensioni di un tumore, che può alleviare sintomi come dolore o difficoltà con la deglutizione. Se un tumore è avanzato, potresti aver bisogno di trattamenti come integratori alimentari, antidolorifici o altre tecniche per aiutarti a mantenerti libero da dolore o altri sintomi.

Chirurgia del cancro esofageo

Potrebbe essere possibile rimuovere il tumore. Per fare questo, l'operazione è di rimuovere parte o tutto l'esofago, a seconda del sito e della dimensione del tumore.

Ci sono vari modi in cui un chirurgo può raggiungere l'esofago e vari tipi di operazioni. Se viene rimossa la parte inferiore dell'esofago, potrebbe essere possibile ricucire lo stomaco sulla sezione rimanente dell'esofago se lo stomaco viene portato nell'area del torace. Se viene rimosso tutto l'esofago, il chirurgo può utilizzare una sezione dell'intestino (intestino) per creare un nuovo esofago artificiale. Alcune ghiandole linfatiche intorno all'esofago vengono rimosse allo stesso tempo dell'operazione per vedere se qualche tumore si è diffuso a loro.

Anche se il tumore è avanzato e non è possibile rimuoverlo, alcune tecniche chirurgiche possono ancora avere un posto per alleviare i sintomi. Ad esempio, un blocco può essere facilitato da:

  • Utilizzando la chirurgia laser.
  • Inserimento di un tubo rigido (uno stent).
  • Allungamento dell'esofago, che consente a cibo e bevande di passare attraverso il blocco allo stomaco.

Chemioterapia

La chemioterapia è un trattamento del cancro mediante l'uso di medicinali anti-cancro che uccidono le cellule tumorali o impedisce loro di moltiplicarsi. (Vedere il foglio illustrativo separato chiamato chemioterapia per ulteriori dettagli.)

La chemioterapia può essere utilizzata in aggiunta alla chirurgia o alla radioterapia. Ad esempio, dopo l'intervento chirurgico potrebbe essere sottoposto a un ciclo di chemioterapia. Questo mira a uccidere tutte le cellule tumorali che potrebbero essersi distaccate dal tumore primario. Quando la chemioterapia viene utilizzata dopo l'intervento chirurgico si chiama chemioterapia adiuvante. In alcuni casi, la chemioterapia viene somministrata prima dell'intervento chirurgico, per ridurre un grande tumore in modo che la chirurgia abbia maggiori probabilità di successo. Questo è chiamato chemioterapia neoadiuvante.

Radioterapia

La radioterapia è un trattamento che utilizza raggi di radiazione ad alta energia focalizzati sul tessuto canceroso. Questo uccide le cellule tumorali o impedisce alle cellule tumorali di moltiplicarsi. (Vedere il foglio separato chiamato Radioterapia per maggiori dettagli.)

Quando la radioterapia viene utilizzata per trattare il cancro dell'esofago, viene comunemente utilizzata in aggiunta alla chirurgia o alla chemioterapia. L'esatta combinazione di trattamenti consigliati dipende da vari fattori.

Due tipi di radioterapia sono usati per il cancro all'esofago: esterno e interno:

  • Radioterapia esterna In questa procedura, la radiazione è mirata al cancro da una macchina. (Questo è il tipo comune di radioterapia che viene utilizzato per molti tipi di cancro).
  • Radioterapia interna (brachiterapia). Questo trattamento prevede di posizionare un piccolo impianto radioattivo vicino al tumore canceroso per un breve periodo. Viene quindi rimosso. (Viene messo in posizione attraverso l'esofago, solitamente da un gastroscopio (endoscopio).

Un trattamento più recente chiamato terapia fotodinamica (PDT) utilizza laser a bassa potenza in combinazione con un farmaco sensibile alla luce per distruggere le cellule tumorali. Nel Regno Unito è ancora effettuato solo in alcuni ospedali specializzati. È più comunemente usato come trattamento per alleviare la difficoltà nella deglutizione causata dal cancro dell'esofago. La PDT viene utilizzata negli studi per il trattamento del cancro esofageo precoce, invece della chirurgia.

Prognosi del cancro esofageo

Senza trattamento, il tumore dell'esofago (probabilmente esofago) diventa più grande e si diffonde in altre parti del corpo. Se viene diagnosticato e trattato in una fase precoce, c'è la possibilità di una cura con il trattamento. Uno "stadio iniziale" sarebbe prima che il cancro si sviluppasse attraverso la parete dell'esofago o si diffondesse ai linfonodi o ad altre aree del corpo. Sfortunatamente, la maggior parte dei casi nel Regno Unito non vengono diagnosticati in una fase iniziale. Questo perché i sintomi non tendono a svilupparsi fino a quando il cancro è già abbastanza grande.

Se il cancro viene diagnosticato quando è cresciuto attraverso il muro dell'esofago, o si è diffuso ad altre parti del corpo, una cura è meno probabile. Tuttavia, il trattamento può spesso rallentare la progressione del cancro. Attualmente, circa un quarto delle persone con diagnosi di cancro esofageo è ancora vivo cinque anni dopo la diagnosi.

Gli studi hanno suggerito che una combinazione del trattamento con esomeprazolo - un tipo di farmaco noto come inibitore della pompa protonica - e aspirina a basso dosaggio può aiutare a prevenire lo sviluppo di adenocarcinoma esofageo. Un'ulteriore valutazione di questo risultato è ora in corso.

Il trattamento del cancro è un'area in via di sviluppo della medicina. Nuovi trattamenti continuano a essere sviluppati e le informazioni sulla prospettiva (prognosi) sopra sono molto generali. Lo specialista che conosce il tuo caso può fornire informazioni più accurate sulla tua particolare prospettiva e su come il tuo tipo di cancro e stadio del cancro possa rispondere al trattamento.

hai trovato questa informazione utile? no

Grazie, abbiamo appena inviato un'email di sondaggio per confermare le tue preferenze.

Ulteriori letture e riferimenti

  • Linee guida per la gestione del cancro esofageo e gastrico; British Society of Gastroenterology (giugno 2011)

  • Terapia fotodinamica per tumore esofageo precoce; NICE Interventional Procedure Guidance, dicembre 2006

  • Dissezione sottomucosa endoscopica (ESD) di displasia e neoplasia esofagea; NICE Interventional Procedure Guidance, settembre 2010

  • Esofagectomia mininvasiva per cancro o displasia di alto grado dell'esofago; NICE Interventional Procedure Guidance, settembre 2011

  • Sohda M, Kuwano H; Stato attuale e prospettive future per il trattamento del cancro esofageo. Ann Thorac Cardiovasc Surg. 2017 Feb 2023 (1): 1-11. doi: 10.5761 / atcs.ra.16-00162. Epub 21 dic.

Storia ed esame fisico

Dipiridamolo per prevenire coaguli di sangue Asasantin Retard, Persantin, Persantin Retard