Drenaggi chirurgici - Indicazioni, gestione e rimozione
Chirurgia Generale

Drenaggi chirurgici - Indicazioni, gestione e rimozione

Questo articolo è per Professionisti medici

Gli articoli di riferimento professionale sono progettati per l'uso da parte di professionisti della salute. Sono scritti da medici del Regno Unito e basati su prove di ricerca, linee guida britanniche ed europee. Potresti trovare il Scarichi chirurgici articolo più utile, o uno dei nostri altri articoli sulla salute.

Drenaggi chirurgici - Indicazioni, gestione e rimozione

  • indicazioni
  • Gestione
  • Prove e polemiche

Drenaggi chirurgici di vario tipo sono stati utilizzati, con le migliori intenzioni, in diverse operazioni per molti anni.1 È spesso aperto a chiedersi se raggiungono il loro scopo nonostante molti anni di chirurgia. C'è una scarsità di prove a beneficio di molti tipi di drenaggio chirurgico e molti chirurghi continuano a 'seguire la loro pratica abituale'. Con una migliore evidenza, la gestione dei pazienti chirurgici dovrebbe migliorare ei chirurghi dovrebbero essere in grado di praticare sulla base di solidi principi scientifici piuttosto che semplicemente "fare ciò che faccio sempre".2 La mancanza di prove definitive non ha aiutato la risoluzione di alcune questioni controverse riguardanti l'uso del drenaggio chirurgico.

indicazioni

Gli scarichi chirurgici sono utilizzati in un'ampia varietà di diversi tipi di chirurgia. In generale, l'intenzione è di decomprimere o drenare il fluido o l'aria dall'area dell'intervento. Esempi inclusi:

  • Per prevenire l'accumulo di liquidi (sangue, pus e liquidi infetti).
  • Per prevenire l'accumulo di aria (spazio morto).
  • Caratterizzare il fluido (ad esempio, l'identificazione precoce della perdita anastomotica).3)

Esempi specifici di scarichi e operazioni in cui sono comunemente usati includono:

  • Chirurgia plastica incluso chirurgia del lembo miocutaneo.
  • Chirurgia del seno (per prevenire la raccolta di sangue e linfa).
  • Procedure ortopediche (associate a una maggiore perdita di sangue).
  • Drenaggio toracico4, 5
  • Chirurgia toracica (con, ad esempio, i rischi associati di aumento della pressione intratoracica e tamponamento).
  • Cisti infette (per drenare il pus).
  • Chirurgia del pancreas (per drenare le secrezioni).
  • Chirurgia biliare.
  • Chirurgia della tiroide (preoccupazione per ematoma ed emorragia intorno alle vie aeree).
  • Neurochirurgia (dove c'è il rischio di aumento della pressione intracranica).
  • Cateteri urinari.
  • Tubi nasogastrici

Gestione

La gestione è regolata dal tipo, dallo scopo e dalla posizione dello scarico. È normale che le preferenze e le istruzioni del chirurgo siano seguite. Un protocollo scritto può aiutare il personale del reparto con il post-trattamento degli scarichi chirurgici.6

Tipi di drenaggio chirurgico

Gli scarichi possono essere:

Aperto o chiuso

  • Aprire gli scarichi (inclusi fogli di gomma o plastica ondulati) drenare il fluido su una garza o in una sacca per stomia. È probabile che aumentino il rischio di infezione.
  • Gli scarichi chiusi sono formati da tubi che si scaricano in un sacchetto o una bottiglia. Gli esempi includono fossi toracici, addominali e ortopedici. Generalmente, il rischio di infezione è ridotto.

Attivo o passivo

  • Gli scarichi attivi vengono mantenuti sotto aspirazione (che può essere bassa o alta pressione).
  • Gli scarichi passivi non hanno aspirazione e funzionano in base alla pressione differenziale tra le cavità del corpo e l'esterno.

Silastic o gomma

  • I drenaggi silatici sono relativamente inerti e inducono una minima reazione tissutale.
  • Gli scarichi di gomma rossa possono indurre un'intensa reazione tissutale, a volte consentendo la formazione di un tratto (questo può essere considerato utile - ad esempio, con tubi a T bilaterali).

Guida generale

  • Se attivo, lo scarico può essere collegato a una fonte di aspirazione (e regolato a una pressione prescritta).
  • Assicurarsi che lo scarico sia sicuro (è probabile che si verifichi una dislocazione durante il trasferimento dei pazienti dopo l'anestesia). Il dislocamento può aumentare il rischio di infezione e irritazione della pelle circostante.
  • Misurare e registrare accuratamente la produzione di drenaggio.
  • Monitora i cambiamenti di carattere o volume di fluido. Identificare eventuali complicanze che possono causare perdite di liquidi (in particolare, ad esempio, secrezioni biliare o pancreatiche) o sangue.
  • Utilizzare le misurazioni della perdita di liquidi per assistere la sostituzione endovenosa di liquidi.

Rimozione

Generalmente, gli scarichi devono essere rimossi una volta che il drenaggio si è fermato o diventa inferiore a circa 25 ml / giorno. Le scorie possono essere "accorciate" estraendole gradualmente (in genere di 2 cm al giorno) e quindi, in teoria, permettendo al sito di guarire gradualmente. Solitamente i drenaggi che proteggono i siti postoperatori dalle perdite formano un tratto e vengono tenuti più a lungo sul posto (di solito per circa una settimana).

  • Avvisa il paziente che potrebbe esserci qualche disagio quando si estrae lo scarico.
  • Considerare la necessità di alleviare il dolore prima della rimozione.
  • Posizionare una medicazione asciutta sul sito dove è stato rimosso lo scarico.
  • Alcuni drenaggi dal sito si verificano comunemente fino a quando la ferita guarisce.
  • Quando rimuovere:
    • Gli scarichi lasciati sul posto per periodi prolungati possono essere difficili da rimuovere.
    • La rimozione precoce può ridurre il rischio di alcune complicazioni, in particolare l'infezione.7

Prove e polemiche

  • Non vi sono prove sufficienti da studi randomizzati controllati (RCT) per supportare l'uso routinario del drenaggio in aspirazione chiuso nella chirurgia ortopedica. Ulteriori RCT con numeri di pazienti più grandi sono necessari per diverse operazioni prima che si possano trarre conclusioni definitive per tutti i tipi di operazioni ortopediche.8, 9, 10, 11
  • Nonostante la scarsità di prove cliniche che dimostrano qualsiasi beneficio a supporto del loro uso, gli scarichi continuano a essere posizionati dopo procedure ortopediche elettive.12
  • L'uso di routine delle fognature può essere abbandonato nella chirurgia della tiroide non complicata.13, 14
  • L'uso di routine di uno scarico di aspirazione non è necessario dopo una semplice artroplastica totale dell'articolazione.15
  • Vi sono studi insufficienti che mettono a confronto i diversi metodi di clearance del drenaggio toracico per supportare o confutare l'efficacia relativa delle varie tecniche nell'impedire il tamponamento cardiaco. La necessità di manipolare i drenaggi toracici non può essere supportata né smentita dai risultati degli RCT.16
  • Il tempo ottimale per rimuovere i drenaggi dopo l'artroplastica totale delle articolazioni è di 24 ore.17
  • Il drenaggio pelvico può agire come un rivelatore precoce di perdite anastomotiche e ridurre la necessità di re-intervento in pazienti selezionati sottoposti a chirurgia del cancro del retto.3 Tuttavia, altri ritengono che le perdite di solito si verifichino dopo che gli scarichi sono stati rimossi e che non sono utili in questo modo.
  • L'uso di drenaggio dopo colecistectomia elettiva laparoscopica aumenta i tassi di infezione della ferita e ritarda la dimissione ospedaliera. Non è stato possibile trovare prove a sostegno dell'uso dello scarico dopo le seguenti procedure:
    • Colecistectomia laparoscopica18
    • Colecistectomia aperta19
  • L'evidenza di scarichi che riducono l'infezione e la formazione di ematomi dopo l'intervento chirurgico al seno è incoerente.20
  • Molte operazioni gastrointestinali possono essere eseguite in sicurezza senza drenaggio profilattico. Gli scoli dovrebbero essere omessi dopo resezione epatica, coloniale o rettale con anastomosi primaria e appendicectomia per qualsiasi stadio di appendicite.21
  • Una revisione retrospettiva ha rilevato che anche l'appendicite complicata (con peritonite e sepsi secondarie) nell'era moderna degli antibiotici non richiede l'uso di un posizionamento di drenaggio profilattico che, a volte, può persino dimostrarsi controproducente.22

  • Il drenaggio profilattico è indicato dopo resezione esofagea e gastrectomia totale.21 Per molte altre procedure gastrointestinali (in particolare per quanto riguarda il tratto gastrointestinale superiore) è necessaria una maggiore ricerca per chiarire il valore del drenaggio profilattico.21
  • Non vi sono prove sufficienti a dimostrazione del fatto che il drenaggio di routine dopo anastomosi colorettale previene anastomosi e altre complicanze.23 I danni possono essere causati dalla pressione meccanica o dall'aspirazione e gli scarichi possono anche causare una perdita anastomotica.
  • Gli scarichi non sostituiscono una buona tecnica chirurgica.24

hai trovato questa informazione utile? no

Grazie, abbiamo appena inviato un'email di sondaggio per confermare le tue preferenze.

Ulteriori letture e riferimenti

  1. Memon MA, Memon MI, Donohue JH; Scarichi addominali: una breve revisione storica. Ir Med J. 2001 Jun94 (6): 164-6.

  2. Pearl ML, Rayburn WF; Scelta delle tecniche di incisione addominale e chiusura: una revisione. J Reprod Med. 2004 agosto49 (8): 662-70.

  3. Tsujinaka S, Kawamura YJ, Konishi F, et al; Drenaggio pelvico per resezione anteriore rivisitato: utilizzo di canali di scolo in perdite anastomotiche. ANZ J Surg. 2008 giugno78 (6): 461-5.

  4. Sullivan B; Gestione infermieristica di pazienti con un drenaggio toracico. Br J Nurs. 2008 27 marzo-aprile 917 (6): 388-93.

  5. Charnock Y, Evans D; Gestione infermieristica di drenaggi toracici: una revisione sistematica. Aust Crit Care. 2001 Nov14 (4): 156-60.

  6. Makama JG, Ameh EA; Scarichi chirurgici: cosa deve sapere il residente. Niger J Med. 2008 luglio-agosto17 (3): 244-50.

  7. Guyot A, strato G; MRSA - 'bug-bear' di una pratica chirurgica: ridurre l'incidenza delle infezioni del sito chirurgico MRSA. Ann R Coll Surg Engl. 2006 Mar88 (2): 222-3.

  8. Parker MJ, Roberts C; Drenaggio con ferita chirurgica a aspirazione chiusa dopo chirurgia ortopedica. Cochrane Database Syst Rev. 2001 (4): CD001825.

  9. Parker MJ, Livingstone V, Clifton R, et al; Drenaggio con ferita chirurgica a aspirazione chiusa dopo chirurgia ortopedica. Cochrane Database Syst Rev. 2007 Jul 18 (3): CD001825.

  10. Clifton R, Haleem S, McKee A, et al; Drenaggio a ferita chirurgica a suzione chiusa dopo chirurgia della frattura dell'anca: una revisione sistematica e una meta-analisi di studi randomizzati controllati. Int Orthop. 9 ago 2007.

  11. Clifton R, Haleem S, McKee A, et al; Drenaggio a ferita chirurgica a aspirazione chiusa dopo ricostruzione del legamento crociato anteriore: una revisione sistematica di studi randomizzati controllati. Ginocchio. 2007 Oct14 (5): 348-51. Epub 2007 31 luglio.

  12. Gaines RJ, Dunbar RP; L'uso di scarichi chirurgici in ortopedia. Ortopedia. 2008 Jul31 (7): 702-5.

  13. Suslu N, Vural S, Oncel M, et al; L'inserimento di drenaggi dopo un intervento chirurgico alla tiroide semplice è sempre necessario? Surg oggi. 200.636 (3): 215-8.

  14. Morrissey AT, Chau J, Yunker WK, et al; Confronto tra tiroidectomia drenaggio e no drenaggio: studio clinico prospettico randomizzato. J Otolaryngol Head Neck Surg. 2008 Feb37 (1): 43-7.

  15. Kumar S, Penematsa S, Parekh S; Gli scarichi sono necessari a seguito di un'artroplastica articolare primaria di routine? Int Orthop. 2007 Oct31 (5): 593-6. Epub 2006 11 ottobre.

  16. Wallen M, Morrison A, Gillies D, et al; Gioco mediastinico di drenaggio toracico per cardiochirurgia. Cochrane Database Syst Rev. 2004 18 ottobre (4): CD003042.

  17. Drinkwater CJ, Neil MJ; Temporizzazione ottimale della rimozione del drenaggio della ferita dopo artroplastica dell'articolazione totale. J Artroplastica. 1995 Apr10 (2): 185-9.

  18. Gurusamy KS, Samraj K, Mullerat P, et al; Drenaggio addominale di routine per colecistectomia laparoscopica non complicata. Cochrane Database Syst Rev. 2007 Oct 17 (4): CD006004.

  19. Gurusamy KS, Samraj K; Drenaggio addominale di routine per colecistectomia aperta non complicata. Cochrane Database Syst Rev. 2007 Apr 18 (2): CD006003.

  20. McCarthy CM, Disa JJ, Pusic AL, et al; L'effetto degli scarichi a suzione chiusa sull'incidenza delle complicanze della ferita locale in seguito alla ricostruzione di un espansore tissutale / impianto: uno studio di coorte. Plast Reconstr Surg. 2007 giugno119 (7): 2018-22.

  21. Petrowsky H, Demartines N, Rousson V, et al; Valore basato sull'evidenza del drenaggio profilattico nella chirurgia gastrointestinale: una revisione sistematica e meta-analisi. Ann Surg. 2004 Dec240 (6): 1074-84

  22. Piuttosto SA, Bari SU, Malik AA, et al; Drenaggio vs nessun drenaggio nella peritonite secondaria con sepsi a seguito di appendicite complicata negli adulti nell'era moderna degli antibiotici. World J Gastrointest Surg. 2013 275 novembre (11): 300-5. doi: 10.4240 / wjgs.v5.i11.300.

  23. Gesù CE, Karliczek A, Matos D, et al; Drenaggio anastomotico profilattico per chirurgia colorettale. Cochrane Database Syst Rev. 2004 18 ottobre (4): CD002100.

  24. Memon MA, Memon B, Memon MI, et al; Gli usi e gli abusi degli scarichi nella chirurgia addominale. Hosp Med. 2002 Maggio63 (5): 282-8.

Shingles Herpes Zoster

Aloperidolo Haldol, Serenace