Ranitidina per ridurre l'acidità di stomaco Zantac
Gastrointestinale Trattamento

Ranitidina per ridurre l'acidità di stomaco Zantac

La ranitidina riduce la quantità di acido prodotta dallo stomaco.

Eventuali effetti collaterali sono generalmente lievi e non durano a lungo.

Ranitidina per ridurre l'acidità di stomaco

Zantac

  • A proposito di ranitidina
  • Prima di prendere ranitidina
  • Come prendere ranitidina
  • Ottenere il massimo dal tuo trattamento
  • La ranitidina può causare problemi?
  • Come conservare ranitidina
  • Informazioni importanti su tutti i farmaci

A proposito di ranitidina

Tipo di medicinaH2antagonista dei recettori
Usato perTrattamento delle condizioni causate da troppo acido che viene prodotto nello stomaco
Chiamato ancheZantac®
Disponibile comeCompresse, compresse effervescenti e liquido orale

La ranitidina appartiene a un gruppo di farmaci che riducono la quantità di acido prodotta dalle cellule nel rivestimento dello stomaco. Sono chiamati "antagonisti dei recettori H2 dell'istamina", ma sono comunemente chiamati anche bloccanti H2.

La ranitidina è utile nel trattamento delle condizioni causate dalla produzione eccessiva di acido nello stomaco. Queste condizioni includono ulcere gastriche (ulcere gastriche), ulcere della parte superiore dell'intestino (ulcere duodenali), reflusso acido o bruciore di stomaco (esofagite da reflusso) e indigestione. La ranitidina è anche prescritta per il trattamento dell'ulcera dello stomaco causata da farmaci antinfiammatori non steroidei (FANS).

L'acido è prodotto naturalmente nello stomaco per aiutarti a digerire il cibo. Quantità eccessive di acido possono irritare il rivestimento dello stomaco, causando infiammazione, ulcere e altre condizioni. La ranitidina agisce riducendo la quantità di acido prodotta dallo stomaco. Questo aiuta ad alleviare i sintomi e assistere il processo di guarigione in cui il danno si è già verificato.

La ranitidina è disponibile su prescrizione medica. È inoltre possibile acquistare corsi brevi di ranitidina presso punti vendita per sintomi come bruciore di stomaco, indigestione e iperacidità, negli adulti e nei bambini di età superiore ai 16 anni.

Prima di prendere ranitidina

Per assicurarti che questo sia il trattamento giusto per te, prima di iniziare a prendere ranitidina è importante che parli con un medico o un farmacista:

  • Se sei incinta o stai allattando al seno.
  • Se si presenta uno dei seguenti sintomi: difficoltà a deglutire, perdita di sangue, perdita di peso o se si è malati.
  • Se hai problemi con il modo in cui i tuoi reni funzionano.
  • Se hai una rara malattia ereditaria del sangue chiamata porfiria.
  • Se ha mai avuto una reazione allergica a un medicinale.
  • Se sta assumendo altri medicinali. Questo include tutti i farmaci che stai assumendo che sono disponibili per l'acquisto senza una prescrizione, così come le medicine a base di erbe e complementari.

Come prendere ranitidina

  • Prima di iniziare questo trattamento, leggere il foglietto informativo stampato del produttore all'interno del pacco. Vi fornirà maggiori informazioni sulla ranitidina e vi fornirà un elenco completo degli effetti collaterali che potreste sperimentare nel prenderlo.
  • Prendi la ranitidina esattamente come il medico ti dice, o come indicato sull'etichetta se l'hai acquistata. Sono disponibili tre diversi dosaggi di compresse: 75 mg, 150 mg e 300 mg. È possibile acquistare solo la resistenza inferiore del tablet. La ranitidina viene assunta una o due volte al giorno.
  • Puoi prendere ranitidina sia prima che dopo i pasti. Se le sono state prescritte pastiglie effervescenti di ranitidina, dovresti assumere la compressa disciolta o mescolata in acqua.
  • Se dimentica di prendere una dose al solito orario, può prenderla quando se ne ricorda. Tuttavia, se è quasi giunto il momento di prendere la dose successiva quando si ricorda, lasciare la dose dimenticata e prendere la dose successiva quando è dovuta. Non prenda due dosi insieme per compensare una dose dimenticata.

Ottenere il massimo dal tuo trattamento

  • Un ciclo di trattamento può variare in lunghezza a seconda del motivo per cui sta assumendo ranitidina. Potrebbe essere solo per alcuni giorni per alleviare i sintomi o per diverse settimane per aiutare l'ulcera a guarire. Tieni gli appuntamenti che hai prenotato con il tuo medico in modo che i tuoi progressi possano essere controllati.
  • Alcuni dicono che certi cibi peggiorano i loro sintomi. Alimenti e bevande che sono stati sospettati di questo includono menta piperita, pomodori, cioccolato, cibi piccanti, bevande calde, caffè e bevande alcoliche. Se sembra che un alimento aggravi i sintomi, prova a evitarlo per un po 'per vedere se i tuoi sintomi migliorano. Inoltre, cerca di evitare di mangiare pasti abbondanti, in quanto possono peggiorare anche i tuoi sintomi.
  • Se sei in sovrappeso, questo esercita un'ulteriore pressione sullo stomaco e incoraggia i sintomi del reflusso acido. Perdere peso e seguire una dieta equilibrata può aiutarti.
  • Il fumo aumenta la quantità di acido prodotto dallo stomaco e può peggiorare i sintomi. Se sei un fumatore, parla con il tuo medico o il farmacista su come smettere.

La ranitidina può causare problemi?

Insieme con i loro effetti utili, la maggior parte dei farmaci può causare effetti collaterali indesiderati, anche se non tutti li sperimentano. La tabella qui sotto contiene alcuni di quelli associati alla ranitidina, sebbene questi siano generalmente miti e non durino a lungo. Troverai un elenco completo nel foglietto illustrativo del produttore fornito con il tuo medicinale. Gli effetti indesiderati spesso migliorano con l'adeguamento del corpo al nuovo farmaco, ma parlano con il medico o il farmacista se uno qualsiasi dei seguenti continua o diventa problematico.

Effetti collaterali di ranitidina Cosa posso fare se provo questo?
Stitichezza o diarrea, dolore alla panciaQuesti dovrebbero presto passare
Non mi sento beneAttenersi a pasti semplici - evitare cibi ricchi o piccanti
Sensazione di vertigini, mal di testaQuesti dovrebbero presto passare

Se riscontri altri sintomi che ritieni possano essere dovuti alla ranitidina, parli con il medico o il farmacista per ulteriori consigli.

Come conservare ranitidina

  • Tenere tutti i medicinali fuori dalla portata e dalla vista dei bambini.
  • Conservare in un luogo fresco e asciutto, lontano da fonti di calore e luce.

Informazioni importanti su tutti i farmaci

Non assumere mai più della dose prescritta. Se sospetti che tu o qualcun altro abbia preso una dose eccessiva di questo medicinale, recati al pronto soccorso e al pronto soccorso dell'ospedale locale. Porta il contenitore con te, anche se è vuoto.

Questa medicina è per te. Non darlo mai ad altre persone anche se le loro condizioni sembrano essere le stesse delle tue.

Se compri dei farmaci, controlla sempre con un farmacista che siano sicuri da portare con gli altri medicinali.

Se si sta eseguendo un'operazione o qualsiasi trattamento dentale, dire alla persona che sta effettuando il trattamento quali farmaci sta assumendo.

Non tenere medicine scadute o indesiderate. Portali alla tua farmacia locale che li smaltirà per te.

Se avete domande su questo medicinale, chiedete al vostro farmacista.

hai trovato questa informazione utile? no

Grazie, abbiamo appena inviato un'email di sondaggio per confermare le tue preferenze.

Ulteriori letture e riferimenti

  • PIL del produttore, ranitidina 150 mg e compresse rivestite con film da 300 mg; Accord Healthcare Limited, Il compendio dei medicinali elettronici. Datato agosto 2014.

  • British National Formulary, 75th Edition (marzo 2018); British Medical Association e Royal Pharmaceutical Society of Great Britain, Londra.

Prurito Vulva prurito