Problemi agli occhi
Cura Degli Occhi

Problemi agli occhi

Congiuntivite infettiva Congiuntivite allergica Occhi asciutti Episclerite e sclerite uveite Emorragia sottocongiuntivale Infortunio corneale e corpi estranei Trattare con lesioni agli occhi

Questo opuscolo contiene un elenco di condizioni che interessano l'occhio, raggruppate per la parte dell'occhio interessata o coinvolta. Non tutte queste condizioni influenzano la visione e molte sono discusse in maggior dettaglio altrove.

Problemi agli occhi

  • La superficie dell'occhio: congiuntiva, cornea e sclera
  • L'iride, il corpo ciliare e la coroide
  • L'occhio fluido e drenante - il corpo ciliare e il trabecolato
  • L'obiettivo e la messa a fuoco
  • La camera posteriore dell'occhio: il vitreo
  • La parte posteriore dell'occhio: la retina e il nervo ottico
  • Condizioni che colpiscono l'intero occhio
  • Condizioni che influenzano i movimenti dell'occhio
  • Condizioni che interessano le palpebre
  • Condizioni generali che influenzano l'occhio

Vedere l'opuscolo separato chiamato Occhi e visione per i dettagli sulla struttura dell'occhio.

La superficie dell'occhio: congiuntiva, cornea e sclera

La congiuntiva è la parte anteriore chiara dell'occhio che sovrasta il bianco dell'occhio e la parte inferiore delle palpebre. Le condizioni della congiuntiva di solito non influenzano direttamente la vista, dal momento che la via intrapresa dalla luce attraverso la pupilla e nell'occhio non passa attraverso la congiuntiva.

Come cambiano i tuoi occhi quando invecchi

3min
  • Come usare le gocce per gli occhi

    4 min
  • Cosa mangiare per occhi sani

    5 minuti
  • Come cambiano i tuoi occhi quando invecchi

    3min
  • La parte limpida a forma di disco dell'occhio sopra la pupilla e l'iride è la cornea. Questo costituisce la prima parte del processo di messa a fuoco di un'immagine sul retro dei tuoi occhi. I problemi che interessano la cornea hanno quindi il potenziale di influenzare la visione. Poiché la cornea è molto sensibile, i problemi che la colpiscono sono solitamente dolorosi.

    Congiuntivite

    La congiuntivite normalmente non influisce sulla visione, oltre a rendere le cose leggermente sfocate a causa dell'irrigazione o dello scarico sugli occhi. La congiuntivite è l'infiammazione o l'infezione dello strato superficiale dell'occhio (la congiuntiva). Il paziente ha gli occhi rossi pruriti, che possono essere appiccicosi se gli occhi sono infetti. Vedere i foglietti separati denominati Congiuntivite allergica e congiuntivite infettiva per maggiori dettagli.

    Sindrome di Sjogren

    La sindrome di Sjögren è una malattia autoimmune che più comunemente provoca secchezza degli occhi e della bocca. Può anche interessare altri organi inclusi polmoni, reni, pelle e sistema nervoso. Vedi l'opuscolo separato chiamato Sindrome di Sjögren.

    Emorragia sottocongiuntivale

    Questa è una causa comune di occhi rossi indolori, che sembra molto allarmante. È causato da una piccola emorragia da uno dei minuscoli vasi sanguigni dietro la congiuntiva. Può sembrare allarmante, ma di solito non provoca sintomi ed è generalmente innocuo. Vedere l'opuscolo separato chiamato Emorragia sottocongiuntivale.

    Episclerite e sclerite

    L'episclerite e la sclerite sono condizioni infiammatorie che colpiscono l'occhio. Entrambi causano arrossamento ma la sclerite è molto più grave dell'episclerite. L'episclerite provoca arrossamento con disagio e irritazione ma senza altri sintomi significativi. La sclerite colpisce la sclera e, a volte, i tessuti più profondi dell'occhio. Vedere l'opuscolo separato chiamato Episcleritis e Scleritis.

    pterigio

    Un pterygium è un ispessimento rialzato, giallastro, a forma di cuneo sulla parte bianca dell'occhio, che può occasionalmente diffondersi sulla cornea, ostruendo la visione. È indolore (anche se può causare irritazione e secchezza). Il pterygium si presenta come una reazione degli occhi all'esposizione al vento, all'asciutto, alla polvere e al sole (radiazione solare). È particolarmente comune in coloro che hanno vissuto in climi caldi. A volte è chiamato "occhio del surfista" o occhio del contadino, come è comune in coloro che trascorrono molto tempo all'aria aperta dove ci sono alti livelli di radiazione solare. Può essere trattato chirurgicamente (per ragioni estetiche o perché sta iniziando a bloccare la visione) ma spesso torna indietro. Occhiali da sole e lacrime artificiali aiutano a prevenire questo.

    pinguecola

    Questo ispessimento giallo-bianco della sclera è comune oltre i 40 anni. È causato dall'esposizione ai raggi ultravioletti (UV), che porta a cambiamenti degenerativi nella sclera. Piccoli depositi giallo-bianchi si verificano in corrispondenza delle ore 3 o 9 in posizione sugli occhi. Poiché la superficie è sollevata, il film lacrimale può essere interrotto, causando una perdita di lubrificazione dell'occhio oltre il pinguecola, che porta alla pingueculite. Questa condizione è simile al pterigio, tranne per il fatto che è coinvolta solo la congiuntiva e forma una protuberanza piuttosto che una crescita a forma di cuneo. Occasionalmente vengono rimossi per motivi estetici e un pinguecola può svilupparsi in uno pterigio.

    Corpi estranei - qualcosa nei tuoi occhi

    Se si ottiene qualcosa nei tuoi occhi allora il tuo occhio si innafferà e battere le palpebre e si sentirà molto a disagio. I corpi estranei che si trovano sugli occhi normalmente non danneggiano la vista. Tuttavia, oggetti che penetrano nell'occhio e sostanze chimiche attive che danneggiano la superficie (come acidi, alcali e polvere di gesso) possono farlo.

    Infortunio corneale

    Lesioni alla cornea possono causare cicatrici, che possono influire sulla vista. Vedere l'opuscolo separato chiamato Infortunio corneale e corpi estranei.

    Infezione corneale

    L'infiammazione della cornea è chiamata cheratite e può essere causata da vari organismi, inclusi germi come batteri e virus. I virus sono la causa più comune. Vedi gli opuscoli separati chiamati Shingles (Herpes Zoster), Eye Infezione (Herpes Simplex) e Problemi visivi.

    Condizioni allergiche e infiammatorie della cornea

    Le allergie che colpiscono l'occhio possono influenzare la cornea, con il polline come l'allergene più comune. Altri allergeni includono farmaci, peli di animali e cosmetici, come mascara e creme per il viso. Vedere l'opuscolo separato chiamato congiuntivite allergica.

    Malattie autoimmuni, come l'artrite reumatoide, il morbo di Crohn e la spondilite anchilosante, possono causare una cheratite infiammatoria.

    Occhi asciutti e cheratite da esposizione

    La sindrome dell'occhio secco (nota anche come cheratocongiuntivite secca o semplicemente occhi secchi) si verifica quando c'è un problema con il film lacrimale che normalmente mantiene l'occhio umido e lubrificato. Vedere l'opuscolo separato chiamato Dry Eyes.

    Quando la cornea si asciuga può diventare irritata e infiammata, una condizione chiamata cheratite da esposizione. Questo può essere causato da problemi con la produzione di lacrime. Altre cause includono l'incapacità di chiudere correttamente le palpebre, come nella debolezza del nervo facciale vista nella paralisi di Bell.

    Occhio dell'arco e cecità della neve

    La fotocheratite è una bruciatura solare della cornea, di solito osservata diverse ore dopo l'esposizione al sole.La cecità della neve è il tipo di fotocheratite comune in alpinisti e sciatori che dimenticano i loro occhiali da sole. L'Arc Eye è una condizione simile all'esposizione alla luce intensa di una lampada ad arco. Vedere l'opuscolo separato chiamato Problemi visivi.

    Anomalie della dimensione e della forma della cornea

    Il cheratocono è una cornea anormalmente sottile e curva. Riduce la vista e viene trattato con lenti e lenti a contatto successive. Entrambi aiutano la visione e proteggono la superficie degli occhi assottigliati. Potrebbe essere necessario il trapianto di cornea.

    L'astigmatismo è una condizione in cui la forma della cornea è leggermente rugosa a forma di palla piuttosto che veramente sferica, in modo che la messa a fuoco dell'occhio non sia uniforme. È più comunemente trattato con occhiali correttivi e lenti a contatto.

    Distrofie corneali

    Si tratta di un gruppo di condizioni progressive che causano un accumulo di materiale nuvoloso nella cornea. La maggior parte sono condizioni ereditarie, la maggior parte colpisce entrambi gli occhi e la maggior parte progredisce solo gradualmente. Alcuni possono influenzare la visione, mentre altri no.

    L'iride, il corpo ciliare e la coroide

    La parte colorata dell'occhio è chiamata iride. L'iride è costituita da fibre muscolari che aiutano a controllare le dimensioni della pupilla. Il corpo ciliare è un piccolo muscolo ad anello che si trova dietro l'iride e aiuta l'occhio a focalizzarsi. La coroide è lo strato di tessuto tra la retina e la sclera, contenente i vasi sanguigni e un pigmento che assorbe la luce in eccesso.

    Uveite anteriore

    Uveite è un termine generico che descrive l'infiammazione della parte dell'occhio chiamata tratto uveale, che consiste nell'iride, nel corpo ciliare e nella coroide. Uveite anteriore è il termine per infiammazione che colpisce la parte anteriore (anteriore) del tratto uveale. È il tipo più comune di uveite e il più doloroso. Vedi il volantino separato chiamato Uveite.

    aniridia

    L'aniridia è l'assenza dell'iride, che di solito coinvolge entrambi gli occhi. Può essere genetico, presente dalla nascita o causato da una ferita. La maggior parte delle persone affette presenta anomalie ulteriormente all'interno dell'occhio e pertanto presenta spesso gravi problemi alla vista.

    Occhi lacrimanti

    Gli occhi lacrimanti possono verificarsi a qualsiasi età, ma sono più comuni nei bambini piccoli e nelle persone di età superiore ai 60 anni. Può verificarsi in uno o entrambi gli occhi. Vedere il pieghevole separato chiamato Watering Eyes (Epiphora).

    Iris eterocromia e anisocoria

    L'eterocromia è il termine usato quando le due iridi di una persona sono colori diversi, a volte parzialmente e talvolta completamente. Può essere una condizione permanente a causa del patrimonio genetico della persona. Tuttavia, può anche essere causato dall'uso (in un solo occhio) di determinati farmaci che influenzano il colore degli occhi, o può essere il risultato di lesioni all'iride.

    L'eterocromia dell'iride è facilmente confusa con l'anisocoria. In anisocoria una pupilla non reagisce alla luce nello stesso modo dell'altro, in modo che le pupille abbiano dimensioni disuguali e l'occhio con la pupilla più grande appaia più scuro. Il defunto David Bowie era forse una delle persone più famose ad aver avuto anisocoria e non, come molti credevano, occhi dai colori diversi. La sua pupilla sinistra non reattiva è stata attribuita a una lesione all'occhio negli anni dell'adolescenza.

    L'occhio fluido e drenante - il corpo ciliare e il trabecolato

    Il corpo ciliare è una parte dell'occhio che include quanto segue:

    • Il muscolo ciliare (che modifica la forma della pupilla cambiando la forma dell'iride).
    • L'epitelio ciliare, che produce umor acqueo. Questo è il liquido che riempie la parte anteriore dell'occhio. L'umor acqueo viene prodotto continuamente. Circola attraverso la parte anteriore dell'occhio e poi defluisce attraverso una zona chiamata trabecolato, vicino alla base dell'iride.

    Problemi con la produzione e il drenaggio del liquido negli occhi possono portare ad un aumento della pressione all'interno dell'occhio (chiamata pressione idrostatica) ea vari tipi di glaucoma. La ragione alla base dello sviluppo del problema è solitamente poco chiara. Tuttavia, le cause infiammatorie degli occhi, lesioni agli occhi e farmaci steroidi sono tra le cause note.

    Glaucoma acuto ad angolo chiuso (AACG)

    AACG (spesso chiamato semplicemente glaucoma acuto) si verifica quando il flusso di umore acqueo dall'occhio attraverso il reticolo trabecolare viene bloccato. La pressione all'interno dell'occhio diventa troppo alta molto rapidamente. Se non viene trattato rapidamente, può portare a una perdita permanente della vista. Vedere l'opuscolo separato chiamato Glaucoma acuto ad angolo chiuso.

    Glaucoma cronico ad angolo aperto (COAG)

    Il COAG (spesso chiamato semplicemente glaucoma) si verifica quando c'è un blocco parziale all'interno del reticolo trabecolare. Ciò limita il drenaggio e porta a un accumulo di pressione. L'aumento della pressione oculare può danneggiare le fibre nervose degli occhi e può influire sulla vista. Vedere l'opuscolo separato chiamato glaucoma ad angolo aperto cronico.

    Ipertensione oculare

    In entrambi i tipi di glaucoma viene aumentata la pressione nell'occhio. In AACG ciò causa dolore e perdita della vista. In COAG non provoca dolore e una perdita graduale della vista. Tuttavia, la pressione nel bulbo oculare viene aumentata in entrambe le condizioni. L'ipertensione oculare è una condizione in cui la pressione nel bulbo oculare si alza ma il dolore e la graduale perdita della vista non si verificano. L'ipertensione oculare colpisce circa 5 persone su 100 di età superiore ai 40 anni. Tuttavia, la maggior parte non continua a sviluppare i cambiamenti visivi del glaucoma (sebbene il loro rischio di svilupparlo sia aumentato). Può darsi che i nervi agli occhi delle persone che sviluppano il glaucoma siano più sensibili alla pressione rispetto ai nervi negli occhi di chi non lo fa.

    Glaucoma a tensione normale

    Questa è quasi la condizione opposta all'ipertensione oculare. Nel glaucoma a tensione normale la pressione negli occhi non è superiore a quella che gli specialisti degli occhi considerano normale. Tuttavia, si verifica comunque un danno ai nervi dell'occhio tipico del glaucoma. La causa è incerta, ma si ritiene che in questi pazienti i nervi dell'occhio siano particolarmente sensibili ai cambiamenti di pressione. Questi nervi possono quindi essere danneggiati anche a pressioni che non sono considerate dannose nella maggior parte delle persone.

    L'obiettivo e la messa a fuoco

    L'obiettivo può cambiare forma con l'aiuto del corpo ciliare che contiene fibre muscolari fini che lo tirano. A seconda dell'angolo della luce che entra in esso, l'obiettivo diventa più o meno curvo (convesso). Ciò altera la sua forza e gli consente di focalizzare correttamente la luce sul retro dell'occhio.

    Errori di rifrazione

    Problemi con la messa a fuoco possono significare che è necessario indossare occhiali o lenti a contatto per vedere chiaramente. Esistono quattro tipi principali di errore refrattivo:

    • Vista corta (miopia). Vedere il pieghevole separato chiamato Short Sight (Myopia).
    • Vista lunga (ipermetropia). Vedere l'opuscolo separato chiamato Long Sight (Hypermetropia).
    • Un errore di rifrazione dovuto a una cornea non curvata (una condizione nota come astigmatismo). Vedere l'opuscolo separato chiamato Astigmatismo.
    • Vista lunga legata all'età (presbiopia). Vedere l'opuscolo separato chiamato Long Sight legato all'età (presbiopia).

    Cataratta

    Una cataratta è una condizione in cui la lente di un occhio diventa torbida e influenza la visione. Più comunemente, la cataratta si verifica nelle persone anziane e si sviluppa gradualmente. Inizialmente ci può essere poco o nessun effetto sulla visione. Vedere l'opuscolo separato chiamato Cataratta.

    Dislocazione della lente (ectopia lentis)

    Ectopia lentis è lo spostamento parziale o completo dell'obiettivo lontano dalla sua posizione normale. Può verificarsi dopo un trauma (la causa più comune - di solito un colpo diretto agli occhi, alla cavità oculare o alla testa). In alternativa, può derivare da una malattia o malattia degli occhi che colpisce l'intero corpo (malattia sistemica). Oltre a influire sulla vista, la condizione può causare il glaucoma (vedi sopra).

    Le patologie oculari associate a ectopia lentis includono la sindrome di Marfan. In circa la metà delle persone con la sindrome di Marfan, la lente è dislocata alla nascita o si disloca prima dell'età adulta. Le persone con la sindrome di Marfan sono anche più inclini al distacco della retina (vedi sotto), miopia e cataratta. Vedi l'opuscolo separato chiamato Sindrome di Marfan.

    La camera posteriore dell'occhio: il vitreo

    Il globo oculare deve mantenere la sua forma in modo che i raggi di luce siano focalizzati accuratamente sulla retina. La parte posteriore dell'occhio è quindi riempita con una sostanza gelatinosa chiamata vitreo umorismo (o talvolta, il corpo vitreo o solo il vitreo). Consiste principalmente di acqua, con alcune proteine ​​(collagene), acido ialuronico e sale. Aiuta a mantenere la retina in posizione spingendola contro la coroide. È leggermente attaccato alla retina posteriormente.

    Uveite posteriore e altre forme di uveite

    L'uveite è un'infiammazione dei tessuti dell'occhio. Può essere descritto come uveite anteriore, posteriore o intermedia o panuveite. Vedi il volantino separato chiamato Uveite.

    Emorragia del vitreo

    L'emorragia del vitreo si verifica quando il sangue penetra nell'umore vitreo all'interno dell'occhio, più comunemente dai vasi sanguigni nella parte posteriore dell'occhio. Se l'umore vitreo è offuscato o riempito di sangue, la visione sarà compromessa. Questo varia da alcuni "galleggianti" e dalla nuvolosità della visione fino alla visione completamente oscura. Vedere l'opuscolo separato chiamato Emorragia vitrea.

    Distacco vitreo posteriore

    Il vitreo è leggermente attaccato alla retina nella parte posteriore da fibre proteiche. Invecchiando, il vitreo si restringe e alla fine tende ad allontanarsi dalla retina e causare un distacco vitreo. Il vitreo è già stato rimosso in circa il 75% delle persone di età superiore ai 65 anni. Molti non ne sono stati consapevoli. Tuttavia, se si manifestano i sintomi, si tratta di lampi di luce e di mosche volanti (punti, macchie o oggetti di pizzo che galleggiano nella visione), che possono anche essere sintomi di distacco di retina. I flash tendono a depositarsi una volta completato il distacco. Vedi l'opuscolo separato chiamato Flash, Floaters e Haloes.

    La parte posteriore dell'occhio: la retina e il nervo ottico

    La retina è uno strato all'interno della parte posteriore del bulbo oculare. Contiene cellule nervose altamente specializzate. Questi convertono la luce che è concentrata lì in segnali elettrici. Questi sono poi passati attraverso i nervi ottici alle parti del cervello che elaborano la visione e costruiscono l'immagine che vediamo.

    Vicino al centro della retina c'è la macula. La macula è una piccola parte altamente sensibile della retina. È responsabile della visione centrale dettagliata, della parte che si usa quando si guarda direttamente qualcosa. Contiene la fovea, l'area dei tuoi occhi che produce le immagini più nitide di tutti.

    Distacco della retina (RD)

    La retina è composta da due strati: uno strato interno di "cellule vedenti" sensibili alla luce (chiamate coni e bastoncelli) e uno strato esterno di cellule pigmentate che li nutrono e sostengono. RD si verifica quando lo strato interno di coni e bastoncelli viene separato dall'epitelio pigmentato retinico (RPE). I sintomi includono luci lampeggianti, "floater" e perdita della vista. Il distacco della retina è un'emergenza medica. Vedere il foglio separato chiamato Retinal Detachment.

    Degenerazione maculare

    La macula è la piccola area della retina nella parte posteriore dell'occhio e responsabile della visione centrale. La degenerazione maculare legata all'età (AMD o ARMD) è la causa più comune di gravi problemi alla vista nel mondo sviluppato. Provoca una graduale perdita della visione centrale. Vedere l'opuscolo separato chiamato Degenerazione maculare legata all'età.

    'Daltonismo' (mancanza di visione dei colori)

    Carenza di visione del colore significa che non è possibile vedere determinati colori. Di solito è un disturbo ereditario (genetico) e lo hai dalla nascita. La mancanza di visione dei colori rosso-verde è la forma più comune. La condizione può essere variabile da lieve a grave. Alcuni pazienti non hanno affatto una visione a colori (acromatopsia). Vedere l'opuscolo separato chiamato Color Vision Deficiency (Color Blindness).

    Retinite pigmentosa

    Retinite pigmentosa è il termine per diverse malattie ereditarie con un progressivo deterioramento delle cellule fotosensibili della retina. I sintomi iniziano spesso durante l'infanzia con difficoltà nel vedere al buio. Vedere l'opuscolo separato chiamato Problemi visivi.

    Distrofia retinica

    Le distrofie retiniche sono un gruppo di disturbi ereditari che provocano cambiamenti nella retina, che possono influire sulla visione. Vedere l'opuscolo separato chiamato Problemi visivi.

    Sindrome di Charles Bonnet (CBS)

    La CBS colpisce persone che hanno avuto un brusco calo della vista. La CBS coinvolge allucinazioni visive. Questi sembrano accadere mentre il cervello smette di ricevere informazioni dalla retina e inizia a sostituirlo con informazioni dai nostri archivi di memoria. Vedi l'opuscolo separato chiamato Sindrome di Charles Bonnet.

    Neurite ottica

    La neurite ottica è causata dall'infiammazione del nervo ottico negli occhi. Può coinvolgere uno o entrambi gli occhi e può essere ricorrente. È doloroso, in particolare sui movimenti oculari. Può causare visione offuscata o perdita di visione dei colori. Vedere l'opuscolo separato chiamato Problemi visivi. La neurite ottica a volte può essere il primo segno di sclerosi multipla (SM), una malattia del cervello e del midollo spinale. La neurite ottica è il primo sintomo di SM per circa una su quattro persone con SM. Tuttavia, non tutta la neurite ottica è dovuta alla SM. Vedere l'opuscolo separato chiamato Sclerosi multipla.

    Occlusione della vena retinica

    Occlusione della vena retinica si verifica quando una delle minuscole vene della retina viene bloccata da un coagulo di sangue. Di solito porta ad una diminuzione indolore della vista in un occhio. Vedere il volantino separato chiamato occlusione venosa retinica.

    Occlusione dell'arteria retinica

    L'occlusione dell'arteria retinica è un blocco di tutto o parte del rifornimento di sangue alla retina perché l'arteria retinica è bloccata da un coagulo di sangue. Occasionalmente entrambi gli occhi sono interessati, ma ciò si verifica in meno di 2 casi su 100. Vedere l'opuscolo separato chiamato occlusione dell'arteria retinica.

    Tumori dell'occhio e nervo ottico

    I tumori nell'occhio si verificano principalmente negli strati centrali e interni dell'occhio, in particolare la retina e il nervo ottico. Sono rari. Tuttavia, essi includono il melanoma (che di solito colpisce lo strato della coroide e di solito è un tumore di età avanzata) e il retinoblastoma.

    • Il melanoma coroideo origina dalle cellule del pigmento nello strato coroideo. È il tumore oculare maligno primario più comune negli adulti. Il 98% di tutti i casi si verifica nelle razze etnicamente bianche. Il più delle volte ha sintomi che non mostrano (è asintomatico) e si trovano nell'esame casuale. Occasionalmente può causare perdita della vista o emorragia del corpo vitreo. La maggior parte dei pazienti ha più di 50 anni.
    • Il retinoblastoma è il più comune tumore cancerogeno (maligno) dell'occhio. Rappresenta il 3% di tutti i tumori infantili. L'insorgenza si manifesta generalmente tra il terzo mese di gravidanza e i 4 anni di età con pochissimi casi diagnosticati dopo i 5 anni di età. La maggior parte dei casi interessa solo un occhio. I segni più comuni sono leucocoria (una pupilla bianca notata in flash o in condizioni di scarsa illuminazione) e strabismo (strabismo). La gestione del retinoblastoma è migliorata enormemente e ora è una malattia ampiamente curabile.

    corioretinite

    La corioretinite è un'infezione o infiammazione della coroide e della retina. La coroide è lo strato pigmentato e altamente vascolare del globo oculare la cui funzione principale è di nutrire gli strati esterni della retina. L'effetto sulla visione dipende dalla posizione e dalla dimensione dell'area danneggiata. Vedere l'opuscolo separato chiamato Problemi visivi.

    Retinopatia

    Il termine retinopatia copre vari disturbi della retina che possono influenzare la visione. La retinopatia è solitamente dovuta a danni ai minuscoli vasi sanguigni nella retina. Questo porta alla carenza di ossigeno seguita dalla crescita di piccoli nuovi vasi sanguigni in modo disordinato, spesso negli occhi. Questi possono sanguinare e la retina può essere danneggiata permanentemente. La retinopatia è comunemente causata dal diabete ma a volte è causata da altre malattie come la pressione sanguigna molto alta (ipertensione). Vedere gli opuscoli separati chiamati Retinopatia diabetica e ipertensione arteriosa (ipertensione).

    Un'altra forma di retinopatia è quella osservata nei bambini molto prematuri (sotto le 32 settimane di gestazione) che necessitano di ossigenoterapia. È la principale causa di minorazione visiva infantile prevenibile nel mondo sviluppato.

    Atrofia ottica

    L'atrofia ottica è la perdita di alcune o tutte le fibre nervose nel nervo ottico. Provoca riduzione della vista o perdita della vista. Può trattarsi di visione centrale o visione laterale o entrambi, a seconda di quali fibre sono perse. L'atrofia ottica è il risultato finale di molte condizioni che possono danneggiare il nervo ottico. Questi includono glaucoma, trauma cranico, occlusione della vena retinica, occlusione dell'arteria retinica e SM. Tuttavia, può anche accadere da solo senza una causa evidente. Alcuni casi possono essere ereditati.

    Condizioni che colpiscono l'intero occhio

    Malattia dell'occhio della tiroide

    Nella malattia dell'occhio della tiroide i muscoli e i tessuti grassi all'interno dell'orbita dell'occhio (orbita) si infiammano e si gonfiano. Ciò comporta che il bulbo oculare viene spinto in avanti, influenzando i movimenti dell'occhio. Nei casi gravi la visione potrebbe essere compromessa. Vedere l'opuscolo separato chiamato Thyroid Eye Disease.

    albinismo

    L'albinismo copre un gruppo di disordini ereditari nei quali c'è carenza di produzione di melanina. La melanina è il pigmento che dà colore alla nostra pelle, ai capelli e agli occhi. I problemi visivi sono una parte importante dell'albinismo. La melanina è ridotta o assente dove è normalmente presente nell'occhio, nella pelle, nei capelli e nel cervello. Ciò causa uno sviluppo anormale delle vie nervose necessarie per la visione. Nistagmo severo (il salto degli occhi, di solito da un lato all'altro), sensibilità alla luce, strabismo e visione ridotta sono caratteristiche comuni. Contrariamente alla credenza comune, le iridi dei pazienti con albinismo non sono rosa. Invece varia da un grigio opaco al blu e persino al marrone (il marrone è comune nei gruppi etnici con pigmentazione più scura). In determinate condizioni di illuminazione è presente una tonalità rossastra o viola riflessa attraverso l'iride dalla retina e gli occhi possono apparire rossi. Non tutti i tipi di albinismo producono pelle e capelli molto pallidi.

    coloboma

    Il coloboma è un difetto o una lacuna nei tessuti dell'occhio, che si verifica durante lo sviluppo nel grembo materno. Può interessare una o più parti dell'occhio, tra cui la palpebra, la cornea, l'iride, il corpo ciliare, la lente, la retina, la coroide e il disco ottico. Il coloboma è una condizione rara e talvolta è associato a occhi anormalmente piccoli (microftalmia). Non tutti i colobomati influenzano la visione. Tuttavia, la condizione è una causa importante dell'influenza visiva infantile. In tutto il mondo, provoca circa 1 su 20 casi di grave disabilità visiva durante l'infanzia.

    Condizioni che influenzano i movimenti dell'occhio

    Squint (strabismo)

    Lo strabismo è una condizione in cui gli occhi non guardano nella stessa direzione. Mentre un occhio guarda in avanti per mettere a fuoco un oggetto, l'altro occhio si sposta verso l'interno, verso l'esterno, verso l'alto o verso il basso. La maggior parte degli squint si verifica nei bambini piccoli. Vedere l'opuscolo separato chiamato Squint in Children (Strabismus).

    nistagmo

    Il nistagmo è un sintomo, piuttosto che una diagnosi, in cui vi è un'oscillazione ripetitiva di va e vieni degli occhi al di fuori del controllo della persona. Di solito colpisce entrambi gli occhi, con uno peggiore dell'altro. La maggior parte del nistagmo è presente fin dalla tenera età ed è causata da anomalie dello sviluppo visivo nell'infanzia. Questo porta alla deprivazione sensoriale della retina.Il nistagmo che si manifesta dopo l'infanzia è più spesso dovuto a malattie degli organi di equilibrio. Questi includono labirintite e disturbi del cervello come la SM, la neuropatia diabetica e i tumori cerebrali.

    Il nistagmo è involontario, il che significa che le persone con la condizione non possono controllare i loro occhi. Migliora leggermente come una persona raggiunge l'età adulta, ma peggiora con stanchezza e stress. La maggior parte delle persone con nistagmo presenta difficoltà visive perché gli occhi continuano a scorrere su ciò che stanno visualizzando, rendendo impossibile ottenere un'immagine chiara. Per vedere meglio, i pazienti possono girare la testa e bloccare gli occhi in quello che viene chiamato il "punto nullo". Questo descrive l'angolo della testa che rende gli occhi meno mobili, per tentare di stabilizzare ciò che vedono.

    Condizioni che interessano le palpebre

    calazio

    Un chalazion è un piccolo gonfiore (cisti) (2-8 mm) pieno di liquido nella palpebra. È comune e talvolta chiamato cisti meibomio o cisti tarsale. Un calazio è più comune sulla palpebra superiore e può interessare entrambi gli occhi. Non è lo stesso di un porcile. Vedere l'opuscolo separato chiamato Chalazion.

    orzaiolo

    Un porcile è un comune problema palpebrale doloroso, in cui una piccola infezione si forma alla base di un ciglio. Sembra un piccolo punto giallo pieno di pus. La visione non è influenzata. Vedere l'opuscolo separato chiamato Stye.

    Ectropion e entropion

    Quando parte o tutta la palpebra inferiore si allontana dall'occhio, la condizione è nota come ectropion.

    Si verifica un entropion dove la palpebra si gira verso l'occhio, facendo sfregare le ciglia contro la parte anteriore dell'occhio (cornea). Vedi gli opuscoli separati chiamati Ectropion e Entropion.

    lagoftalmo

    Lagoftalmo è l'incapacità di chiudere completamente le palpebre. Questo porta all'esposizione corneale e alla secchezza. La causa principale è la paralisi del nervo facciale. Tuttavia, può verificarsi dopo un trauma o un intervento chirurgico alla palpebra (lagofthalmos cicatriziale) o durante il sonno (lagoftalmo notturno). La causa principale è la paralisi di Bell.

    La paralisi di Bell

    La paralisi di Bell è la causa più comune di improvvisa debolezza facciale (paralisi). È dovuto a un problema con il nervo facciale. Potrebbe causare un occhio secco o acquoso che non si chiuderà correttamente. Vedi il pieghevole separato chiamato Bell's Palsy.

    Palpebre cadenti

    Il drooping della palpebra è chiamato ptosi dai medici. Può influenzare uno o entrambi i coperchi e ci sono molte cause. Le persone possono commentare che sembri assonnato o stanco.

    La ptosi può essere dovuta all'usura a lungo termine delle lenti a contatto, al trauma degli occhi o alla chirurgia, o al semplice invecchiamento dei muscoli della palpebra. Le cause meno comuni della ptosi comprendono le malattie che causano debolezza muscolare (come miastenia grave e distrofia miotonica) e condizioni che interessano i nervi alla palpebra.

    La sindrome delle palpebre floscia è una condizione specifica che tende a manifestarsi negli uomini obesi ed è spesso associata a apnea del sonno e russamento. Le palpebre sciolte tendono a staccarsi durante il sonno, risultando in una cornea esposta.

    Blefarite

    Blefarite significa infiammazione delle palpebre. Fa sentire gli occhi doloranti e grintosi. Può essere una condizione fastidiosa e ricorrente senza cure una tantum. Può essere associato ad altre condizioni della pelle come la rosacea e la dermatite seborroica. Vedere l'opuscolo separato chiamato Blefarite.

    Disturbi che colpiscono le ciglia

    Ci sono molte condizioni che possono influenzare la crescita e l'aspetto delle ciglia:

    • La trichiasi è un problema del bordo del coperchio in cui le ciglia sono indirizzate male e in contatto con la superficie dell'occhio (oculare). Di solito è causato dalla cicatrizzazione dei follicoli delle ciglia.
    • La poliomiosi è prematura, sbiancamento localizzato delle ciglia e delle sopracciglia.
    • Madarosi è la perdita di sopracciglia o ciglia. È comune e si verifica in associazione con condizioni che interessano tutto il corpo (condizioni sistemiche) e con condizioni localizzate. Questi includono:
      • Normale caduta dei capelli
      • Una ghiandola tiroide iperattiva (ipertiroidismo).
      • Una ghiandola tiroidea iperattiva (ipotiroidismo).
      • Malattia autoimmune.
      • Normale invecchiamento
      • Infezioni delle palpebre.
      • Alcune medicine

    Condizioni generali che influenzano l'occhio

    Molte condizioni che hanno i loro effetti principali altrove nel corpo possono influenzare l'occhio, anche se non sempre lo fanno. Loro includono:

    • Diabete mellito - può causare retinopatia diabetica.
    • La pressione alta (ipertensione) - può causare retinopatia ipertensiva.
    • Una condizione in cui viene prodotto un eccesso di ormone della crescita (acromegalia) può causare atrofia ottica.
    • Disturbi infiammatori - quei disturbi che colpiscono in particolare le articolazioni possono anche infiammare l'occhio, causando sclerite o uveite. Questi includono:
      • Artrite reumatoide - può causare episclerite, sclerite e secchezza oculare.
      • Lupus eritematoso sistemico - può causare secchezza oculare, cheratite e sclerite, vasculite retinica o neuropatia ottica.
      • Spondilite anchilosante - comunemente causa l'irite da uveite anteriore.
      • L'artrite reattiva (sindrome di Reiter) - può causare congiuntivite e uveite.
      • La malattia di Crohn e la colite ulcerosa - possono causare uveite, cheratite, secchezza oculare ed episclerite.
      • Sarcoidosi - può causare infiammazione congiuntivale e uveite posteriore.
      • La sclerosi sistemica - può causare un restringimento delle palpebre.
      • Artrite psoriasica - può causare uveite, congiuntivite, cheratite o secchezza oculare.
    • HIV / AIDS - molti problemi agli occhi possono verificarsi in AIDS, tra cui infezioni gravi, uveite, retinopatia, corioretinite e anomalie della pupilla.
    • La sindrome di Gilbert - questa è una condizione in cui il fegato non elabora molto bene la bilirubina. Di solito è innocuo, anche se a volte può causare l'ingiallimento della pelle e del bianco degli occhi (ittero).
    • Carenza di vitamina A: la vitamina A è importante per gli occhi sani. Grave carenza può causare cecità notturna, assottigliamento della cornea e secchezza e persino danni alla retina.

    Come viaggiare in sicurezza durante la gravidanza

    Opzioni di prevenzione dell'ictus di fibrillazione atriale