lentigo
Dermatologia

lentigo

Questo articolo è per Professionisti medici

Gli articoli di riferimento professionale sono progettati per l'uso da parte di professionisti della salute. Sono scritti da medici del Regno Unito e basati su prove di ricerca, linee guida britanniche ed europee. Potresti trovare uno dei nostri articoli sulla salute più utile.

lentigo

  • Aspetto
  • Diagnosi differenziale
  • indagini
  • Gestione delle cure primarie
  • Gestione dell'assistenza secondaria
  • Quando fare riferimento
  • Prognosi
  • Prevenzione

Le lentiggini (plurale di lentigo) sono lesioni brune piatte che non si scuriscono in seguito all'esposizione al sole (differenziandole quindi dagli efelidi o dalle vere e proprie lentiggini).

Aspetto[1]

Uno studio condotto su donne caucasiche ha scoperto che le lentiggini erano segni di foto-danno mentre c'era una componente genetica nelle lentiggini.[2] Possono avere qualsiasi dimensione tra 5 e 20 mm e possono avere una forma irregolare. Si verificano sulle spalle dei giovani, in particolare quelli che hanno avuto molta esposizione al sole e negli anziani sui siti esposti al sole, come il dorso delle mani e degli avambracci, la faccia e il collo.

L'istopatologia può includere iperplasia dell'epidermide e pigmentazione dello strato basale. Sono stati trovati diversi tipi diversi:

  • Lentigo simplex - il tipo più comune, visto principalmente nei bambini e non associato all'esposizione al sole. Le macchie hanno un diametro di 5-15 mm.
  • Lentigo solare - correlato all'esposizione al sole. Viste sulla pelle normalmente esposta alla luce solare (ad es. Viso, mani), sono lesioni benigne di diametro <5 mm ma possono fondersi per formare macchie più grandi. L'età di picco di 30-50 anni sta diventando più giovane con l'aumento dell'esposizione al sole. Il colore può variare da giallo-marrone a nero.
  • Lentigo spot inchiostro - questa lesione, così chiamata perché assomiglia a una macchia d'inchiostro, è una lesione benigna limitata alle aree esposte al sole. Solitamente sono lesioni solitarie e possono essere confusi con i melanomi.
  • Lentigo PUVA - Questi macrostomi marroni possono apparire sei mesi o più dopo l'inizio di psoraleni in combinazione con il trattamento con ultravioletto A (PUVA) per la psoriasi in aree esposte al trattamento. I maculi hanno solitamente un diametro di 3-8 mm e persistono per 3-6 mesi dopo il termine del trattamento. Esiste anche una forma stellare più grande (che può avere un diametro fino a 3 cm) che può persistere per due anni o più.
  • Lentigo delle radiazioni - questo appare dopo una singola grande esposizione alle radiazioni (di proporzioni di Chernobyl piuttosto che post-radioterapia). Potrebbero esserci altri segni istologici di danno da radiazioni, come atrofia epidermica e fibrosi sottocutanea. Il potenziale maligno per tali lesioni non è noto.
  • Lentigo del lettino - I lentiggini possono comparire rapidamente dopo un'esposizione intensa, oppure possono comparire dopo un uso a lungo termine. Hanno un diametro di 2-5 mm e sono più comuni sugli aspetti anteriori delle braccia e delle gambe.
  • Macule melanotiche labiali e orali - I maculi labiali di solito compaiono come singole lesioni sul vermiglio del labbro inferiore. Lesioni orali si verificano sulla mucosa gengivale e buccale, sul palato e sulla lingua.
  • Lentigo genitale - negli uomini, questo può presentarsi come una macula marrone chiaro o marrone scuro ovunque sul glande, sull'albero o sulla corona. Possono raggiungere una dimensione di 15 mm. Nelle donne, le lentiggini possono verificarsi ovunque sulla mucosa genitale e hanno solitamente una dimensione compresa tra 5 e 15 mm.
  • Lentiggini profusa - in questa condizione, ci sono lentiggini diffusi sulle braccia, sulle gambe e sui genitali. Non ci sono fattori scatenanti o anormalità associate (quindi differenziandoli da un numero di sindromi associate a lentigo - vedi sotto). Le lesioni possono avere un diametro di 5 mm-2 cm. L'aspetto è di lentiggini marrone scuro o nero ma con una distribuzione più generalizzata.
  • Lentiginosi Agminata - in questa condizione, che può essere associata ad un numero di malattie infantili, le lentiggini appaiono in una distribuzione chiaramente delimitata che spesso segue il profilo dei dermatomi. Sono di colore marrone chiaro o marrone scuro e possono essere presenti alla nascita o svilupparsi nella prima infanzia.

Possono verificarsi numerose condizioni associate alla lentigo:

  • LEOPARDO - lentigini, difetti di conduzione elettrocardiografica, ipertelorismo oculare, stenosi polmonare, genitali anormali, restrizione della crescita, sordità.
  • Sindrome di Peutz-Jeghers - polipi gastrointestinali e macule pigmentate.
  • Sindrome di Laugier-Hunziker - un numero variabile di macule pigmentate che appaiono comunemente intorno alla mucosa orale o al labbro inferiore e in altre aree.
  • Sindromi di mixoma - un gruppo di disturbi tra cui:
    • AGNELLO - lentiggini, mixomi atriali, mixomi mucocutanei e nevi blu.
    • NOME - naevi, mixoma atriale, neurofibroma myxoid ed ephelides.
    • La sindrome di Carney - masse mixomatose cardiache, cutanee e mammarie; lentiggini; nevi blu; disturbi endocrini; tumori testicolari.

Diagnosi differenziale[3]

  • Cheratosi attinica.
  • Efelidi (lentiggini): diventano più scuri dopo l'esposizione al sole.
  • Verruca seborroica
  • Xeroderma pigmentoso.
  • Melanoma della pelle.
  • Lentigo maligna - visto principalmente sulle aree esposte al sole del viso e del collo negli anziani; è a crescita lenta e talvolta cresce fino a una dimensione di diversi centimetri. La loro dimensione e il loro sito li differenzia dalle lentiggini. Lentigo maligna è una condizione pre-cancerosa. La conversione in un melanoma di lentigo maligna può richiedere da alcuni mesi fino a 15 anni. La trasformazione in neoplasia è inferiore rispetto ad altre forme di melanoma, che si verificano in circa il 5% dei pazienti. Tuttavia, il rischio è maggiore nelle lesioni più grandi con un rischio del 50% in lesioni più grandi di 4 cm. Identificare le lesioni che richiedono il rinvio non è facile ma i segnali preoccupanti includono cambiamenti nelle dimensioni o nel colore, prurito, bruciore, sanguinamento o dolore.[4]La regola ABCDE del melanoma può essere utile:
    • UNsimmetria.
    • Bordine di irregolarità.
    • Colour variegation.
    • Diameter maggiore di 6 mm (la fine di una testa di matita), sebbene il melanoma possa verificarsi in lesioni inferiori a 6 mm.
    • ELLARGAMENTO.

Vedi l'articolo separato Melanoma maligno di pelle.

indagini[5]

  • La biopsia e l'istologia possono essere utilizzate per differenziare i vari tipi di lentigini.
  • Un dermatoscopio è usato occasionalmente nella diagnosi di lentigo solare.
  • La diagnosi di lentigo maligna è stata migliorata mediante l'uso della microscopia confocale a riflettanza (una tecnica di imaging non invasiva che consente la visualizzazione in vivo dell'epidermide fino al derma papillare) e le macchie immunoistochimiche.

Gestione delle cure primarie

  • Lesioni sgradevoli del viso possono essere leggermente congelate, il che spesso migliora il risultato estetico.
  • La tretinoina viene occasionalmente impiegata per alleggerire le lesioni (uso non autorizzato).[6]

Gestione dell'assistenza secondaria

  • La crioterapia può essere utilizzata per lentiggini isolate. Uno studio ha trovato che era più efficace del 40% di acido tricloracetico per il trattamento delle lentiggini solari, sebbene la differenza non fosse significativa.
  • I laser sono utili per una varietà di lentiggini. La terapia aggressiva per l'utilizzo di laser a commutazione di qualità è efficace nel trattamento delle lentiggini solari, ma comporta il rischio di iperpigmentazione post-infiammatoria (PIH). Per i tipi di pelle più scuri, l'irradiazione meno intensiva riduce questo rischio, senza alcuna riduzione dell'efficacia.[7]
  • La luce pulsata intensa (IPL) è un'altra opzione.

Quando fare riferimento

  • Per dubbi sulla diagnosi e sulla biopsia diagnostica.
  • Quando il trattamento è richiesto ma non può essere fornito nell'ambito delle cure primarie - ad esempio, il trattamento con peeling o laser chimici locali (Q-switched Nd: YAG o ruby) è efficace quando disponibile.[8, 9]

Prognosi

Le lentiggini tendono a peggiorare nel tempo ma non diventano maligne.

Prevenzione[1]

  • Nuove lesioni possono essere prevenute in una certa misura dall'evitare il sole. L'abbigliamento è più efficace dei filtri solari.
  • Evitare l'uso eccessivo di lettini aiuta a prevenire lentiggini abbronzanti.
  • L'evitare una grande dose singola di radiazioni ionizzanti aiuta a prevenire le lentiggini delle radiazioni.

hai trovato questa informazione utile? no

Grazie, abbiamo appena inviato un'email di sondaggio per confermare le tue preferenze.

Ulteriori letture e riferimenti

  • Goncharova Y, Attia EA, Souid K, et al; Caratteristiche dermoscopiche delle lesioni cutanee pigmentate del viso. ISRN Dermatol. 20132013: 546.813. doi: 10.1155 / 2013/546813. Epub 2013 3 febbraio.

  1. lentigo; DermNet NZ

  2. Ezzedine K, Mauger E, Latreille J, et al; Lentiggini solari e lentiggini solari hanno diversi fattori di rischio nelle donne caucasiche. J Eur Acad Dermatol Venereol. 28 agosto 2012, doi: 10.1111 / j.1468-3083.2012.04685.x.

  3. Barkal C et al; Atlante clinico dei tumori della pelle, 2014.

  4. Lentigo maligna e lentigo maligna melanoma; DermNet NZ

  5. Kasprzak JM, Xu YG; Diagnosi e gestione di lentigo maligna: una revisione. Contesto di droghe. 2015 maggio 294: 212281. doi: 10.7573 / dic.212281. eCollection 2015.

  6. Kircik LH; Valutazione di sicurezza ed efficacia della crema di tretinoina 0,02% per la riduzione del fotodanneggiamento: uno studio pilota. J Droga Dermatol. 2012 Jan11 (1): 83-90.

  7. Negishi K, Akita H, Tanaka S, et al; Studio comparativo sull'efficacia del trattamento e l'incidenza di iperpigmentazione postinfiammatoria con diversi gradi di irradiazione utilizzando due diversi laser a commutazione di qualità per la rimozione di lentiggini solari sulla pelle asiatica. J Eur Acad Dermatol Venereol. 2011 dic 20. doi: 10.1111 / j.1468-3083.2011.04385.x.

  8. Madan V, August PJ; Lentigo Maligna: esiti del trattamento con laser Nd: YAG e alessandrite Q-Switched. Dermatol Surg. 20 marzo 2009.

  9. Rendon MI, Berson DS, Cohen JL, et al; Prove e considerazioni sull'applicazione di peeling chimici nei disturbi della pelle e resurfacing estetico. J Clin Aesthet Dermatol. 3 luglio 2010 (7): 32-43.

Come viaggiare in sicurezza durante la gravidanza

Opzioni di prevenzione dell'ictus di fibrillazione atriale