Cancro ovarico
Ginecologica-Cancro

Cancro ovarico

Cancro ginecologico Cancro dell'utero (cancro dell'endometrio) Cancro cervicale Cancro Vulval Neoplasia intraepiteliale vulvare Screening cervicale (smear test) Colposcopia e trattamenti cervicali

Il cancro ovarico è il sesto tumore più comune nelle donne nel Regno Unito. È più comune del cancro del collo dell'utero (cancro cervicale).

Cancro ovarico

  • Cos'è il cancro ovarico?
  • Quali sono i sintomi del cancro ovarico?
  • Come viene diagnosticato il cancro ovarico?
  • Trattamento del cancro ovarico
  • Che cosa causa il cancro ovarico?
  • Prognosi del cancro ovarico
  • Esiste un test di screening per il carcinoma ovarico?

Cos'è il cancro ovarico?

Cos'è il cancro ovarico?

Le ovaie sono organi a grandezza di noce situati su entrambi i lati dell'utero (utero). Vedere l'opuscolo separato chiamato Cancro ginecologico per saperne di più su dove sono le ovaie e cosa fanno.

Circa 7000 donne vengono diagnosticate ogni anno nel Regno Unito. La maggior parte dei casi si verifica in donne di età superiore ai 50 anni, sebbene possa verificarsi nelle donne più giovani. Circa la metà di tutti i casi si verifica in donne di età pari o superiore a 65 anni. Esistono vari tipi di cancro ovarico. Sono classificati in base al tipo di cellula da cui proviene il cancro:

  • Cancro ovarico epiteliale è il tipo più comune (circa 9 casi su 10). Questo tipo di cancro si sviluppa da una delle cellule che circondano l'esterno di ciascuna ovaia. Questo strato esterno di cellule è chiamato epitelio germinale dell'ovaio. Il carcinoma ovarico epiteliale colpisce principalmente le donne che hanno avuto la menopausa - di solito donne di età superiore ai 50 anni. È raro nelle donne più giovani. Esistono vari sottotipi, a seconda dell'esatto aspetto delle cellule che causano il cancro (che può essere visto al microscopio).
  • Cancro ovarico a cellule germinali si sviluppa dalle cellule germinali (le cellule che formano le uova). Circa 1 su 10 a 20 casi di carcinoma ovarico sono tumori delle cellule germinali. Tipicamente si sviluppano nelle donne più giovani. Di nuovo, ci sono vari sottotipi, a seconda dell'esatto aspetto delle cellule che causano il cancro. La maggior parte dei casi di tumore ovarico a cellule germinali è curabile, anche se diagnosticata in uno stadio avanzato, poiché di solito risponde bene al trattamento.
  • Cancro ovarico stromale si sviluppa dalle cellule del tessuto connettivo - le cellule che riempiono le ovaie e producono ormoni. Questo tipo di cancro è raro.

I trattamenti e la prospettiva (prognosi) sono diversi per ogni tipo di tumore ovarico.

Vedere il volantino separato chiamato Cancro per informazioni più generali sul cancro

Il resto di questo opuscolo riguarda solo il cancro ovarico epiteliale.

Quali sono i sintomi del cancro ovarico?

In molti casi, nessun sintomo si sviluppa per un certo periodo di tempo dopo il primo sviluppo del cancro. I sintomi possono essere notati solo quando il tumore (maligno) cancerogeno è diventato abbastanza grande. Man mano che il tumore cresce, i primi sintomi più comuni includono uno o più dei seguenti:

  • Dolore costante o sensazione di pressione nella zona pelvica (parte inferiore del ventre o dell'addome).
  • Gonfiore nella pancia (addome) che non va via (piuttosto che gonfiore che va e viene). Potrebbe anche esserci un aumento effettivo delle dimensioni dell'addome.
  • Difficoltà a mangiare; sentirsi pieno rapidamente.

Altri sintomi che possono svilupparsi includono:

  • Perdita di appetito.
  • Perdita di peso.
  • Mal di schiena.
  • Dolore nel basso addome quando si fa sesso.
  • Passando frequentemente l'urina (poiché la vescica è irritata dal tumore vicino).
  • Cambiamenti nell'abitudine intestinale come costipazione o diarrea.
  • Un gonfiore più marcato dell'addome. Questo è causato dall'ascite, che è una raccolta di liquidi nell'addome. È causato dalla crescita e dalla diffusione del cancro all'interno dell'addome, che causa l'accumulo di liquidi.

Tutti i suddetti sintomi possono essere causati da varie altre condizioni. Inoltre, quando i sintomi iniziano per la prima volta sono spesso vaghi per un po 'di tempo, come un lieve disagio nell'addome inferiore. Si può pensare che questi sintomi siano dovuti ad altre condizioni. La possibilità di cancro ovarico non può essere presa in considerazione per un po 'di tempo fino a quando i sintomi non peggiorano.

In particolare, una condizione che viene spesso scambiata per il cancro dell'ovaio è la sindrome dell'intestino irritabile (IBS). Tuttavia, non è raro che IBS si sviluppi per la prima volta nelle donne di età superiore a 50 anni. (In genere, l'IBS si sviluppa in giovane età, ma può persistere in età avanzata.) Quindi, se in passato non si sono avuti sintomi di tipo IBS ma si sviluppano dopo oltre 50 anni, si deve prendere in considerazione il tumore ovarico. Deve essere escluso (di solito dai test) prima di fare una diagnosi di IBS.

Se il cancro si diffonde ad altre parti del corpo, possono svilupparsi vari altri sintomi.

Come viene diagnosticato il cancro ovarico?

Test iniziali

I test iniziali per diagnosticare il cancro dell'ovaio possono includere:

  • Un esame da un medico. Lui o lei può sentire un'ovaia ingrossata o un'altra anormalità sospetta.
  • Un'ecografia. Questo è un test indolore che utilizza le onde sonore per creare immagini di strutture all'interno del tuo corpo. La sonda dello scanner può essere posizionata sulla pancia inferiore (addome) per eseguire la scansione delle ovaie. Una piccola sonda viene anche comunemente posizionata all'interno della vagina per eseguire la scansione delle ovaie da questa angolazione per ottenere immagini più dettagliate.
  • Un esame del sangue. Un campione di sangue può rilevare una proteina chiamata CA 125. Il livello di CA 125 è alto in più di 8 su 10 donne con carcinoma ovarico avanzato e in circa la metà delle donne con carcinoma ovarico precoce. Altre condizioni non cancerose (benigne) possono anche causare un alto livello. Ciò significa che questo test non diagnostica in modo definitivo o esclude il cancro ovarico, ma può essere un test utile. Questo test viene spesso utilizzato anche per monitorare gli effetti del trattamento per il carcinoma ovarico.

Ulteriori test

Potresti essere avvisato di avere ulteriori test, a seconda dei sintomi che hai e dei risultati dei test iniziali. Questi test possono aiutare a confermare la diagnosi e mettere in scena la malattia. L'obiettivo della messa in scena è quello di scoprire:

  • Quanto è cresciuto il cancro e se è cresciuto in altre strutture vicine, come l'utero (utero), la vescica o il passaggio posteriore (retto).
  • Se il tumore si è diffuso ai linfonodi locali (nodi).
  • Se il tumore si è diffuso ad altre aree del corpo (metastatizzato).

Le fasi del cancro ovarico sono le seguenti:

  • Fase 1: coinvolgere solo le ovaie.
  • Fase 2: il tumore si è diffuso al di fuori delle ovaie ma non al di fuori del bacino.
  • Fase 3: il tumore si è diffuso al di fuori del bacino, ma non ha coinvolto altre aree del corpo.
  • Fase 4: il tumore si è diffuso ad altre parti del corpo come il fegato e i polmoni.

I test utilizzati possono includere uno o più dei seguenti:

  • Scansione di tomografia computerizzata (TC) del basso addome. Questo può fornire dettagli sulla struttura degli organi interni. (Vedere il foglio illustrativo separato chiamato CT Scan per i dettagli.)
  • Una radiografia del torace per verificare se il tumore si è diffuso ai polmoni.
  • Esami del sangue per valutare la vostra salute generale e per verificare se il cancro ha influenzato la funzione del fegato o dei reni. Se hai meno di 40 anni, potresti avere altri test per controllare i tipi più rari di cancro ovarico.
  • Rimozione (aspirazione) di liquido. Se il tuo addome è gonfio di liquido che porta a una raccolta di liquidi nell'addome (ascite), allora può essere prelevato un campione. Questo viene fatto intorpidendo una piccola area di pelle sull'addome, utilizzando anestetico locale. Un ago sottile viene quindi inserito attraverso la parete addominale e viene estratto del fluido. Questo fluido può quindi essere visto al microscopio per cercare le cellule tumorali.
  • Anche se non hai liquido nell'addome, le cellule possono ancora essere ottenute passando un ago attraverso la pelle nell'addome. Questo viene fatto accuratamente con l'aiuto di un'ecografia o di una TAC (biopsia percutanea guidata dall'immagine).
  • Laparoscopia. Questa è una procedura per guardare dentro l'addome usando un laparoscopio. Un laparoscopio è come un sottile telescopio con una fonte di luce. È usato per illuminare e ingrandire le strutture all'interno dell'addome. Un laparoscopio viene passato nell'addome attraverso un piccolo taglio (incisione) nella pelle. Si possono vedere le ovaie e altri organi interni. Avresti normalmente un anestetico generale per questo. Inoltre, piccoli campioni (biopsie) possono essere presi per essere esaminati al microscopio per rilevare e confermare le cellule tumorali.

Anche con i test di cui sopra, l'esatta estensione dello spread (stadio) può non essere nota fino a dopo un'operazione per curare il cancro.

Trattamento del cancro ovarico

Le opzioni di trattamento possono includere la chirurgia, la chemioterapia e occasionalmente la radioterapia. Il trattamento consigliato in ciascun caso dipende da vari fattori quali lo stadio, il tipo e il sottotipo del cancro e la salute generale. Uno specialista sarà in grado di fornire i pro e i contro, il probabile tasso di successo, i possibili effetti collaterali e altri dettagli sulle varie opzioni di trattamento possibili per il tipo e lo stadio del tumore.

Dovresti anche discutere con il tuo specialista gli scopi del trattamento. Per esempio:

  • In alcuni casi, il trattamento mira a curare il cancro. (I medici tendono a usare la parola remissione piuttosto che la parola guarita. La remissione significa che non vi è alcun segno di cancro dopo il trattamento.Se si è in remissione, si può essere curati.Tuttavia, in alcuni casi un cancro ritorna mesi o anni dopo. Ecco perché i medici sono talvolta riluttanti a usare la parola guarita).
  • In alcuni casi, il trattamento mira a controllare il cancro. Se una cura non è realistica, con il trattamento è spesso possibile limitare la crescita o la diffusione del cancro in modo che progredisca meno rapidamente. Questo potrebbe mantenerti privo di sintomi per qualche tempo.
  • In alcuni casi, il trattamento ha lo scopo di alleviare i sintomi. Ad esempio, se un tumore è avanzato, potrebbe essere necessario sottoporsi a trattamenti come antidolorifici o altri trattamenti per mantenerti libero da dolore o altri sintomi. Alcuni trattamenti possono essere utilizzati per ridurre le dimensioni di un tumore, che può alleviare sintomi come il dolore.

Chirurgia

Un'operazione è consigliata nella maggior parte dei casi. Se il tumore si trova in una fase molto precoce (solo confinato all'ovaio e non diffuso), allora un'operazione necessaria per rimuovere l'ovaio interessato e la tuba di Falloppio associata può essere il trattamento richiesto. Tuttavia, in molti casi il cancro è cresciuto in altre strutture vicine o si è diffuso. Pertanto, è spesso necessaria una più ampia operazione. Ad esempio, l'operazione può comportare la rimozione dell'ovaio interessato, più l'utero (utero), l'altra ovaia e anche altre aree interessate nella pancia inferiore (addome).

Durante l'operazione il chirurgo può prelevare piccoli campioni (biopsie) da strutture nell'addome e da strutture che rivestono l'addome, come il diaframma o le ghiandole linfatiche (nodi). I campioni vengono esaminati al microscopio per vedere se eventuali cellule tumorali si sono diffuse a queste strutture. Questo aiuta a dare una messa in scena accurata e aiuta a decidere su ulteriori trattamenti.

Chemioterapia

La chemioterapia è un trattamento del cancro mediante l'uso di farmaci anti-cancro che uccidono le cellule tumorali o impediscono loro di moltiplicarsi. Vedere il volantino separato chiamato chemioterapia per maggiori dettagli. In alcuni casi, le cellule prelevate durante l'intervento chirurgico o alla biopsia verranno esaminate al microscopio per verificare il rischio di ritorno del tumore. Se il rischio è alto, ti verrà offerta la chemioterapia. In altri casi la chemioterapia viene somministrata prima dell'intervento per renderlo più efficace.

Radioterapia

La radioterapia è un trattamento che utilizza raggi di radiazione ad alta energia focalizzati su tessuti cancerogeni (maligni). Questo uccide le cellule tumorali o impedisce alle cellule tumorali di moltiplicarsi. Vedere il pieghevole separato chiamato Radioterapia per maggiori dettagli. La radioterapia non è spesso utilizzata per il cancro ovarico. A volte viene usato dopo un intervento chirurgico, per uccidere le cellule tumorali che potrebbero essere state lasciate dopo l'operazione. La radioterapia può anche essere utilizzata per ridurre i tumori secondari che si sono sviluppati in altre parti del corpo e causano dolore o altri sintomi.

Che cosa causa il cancro ovarico?

Un tumore canceroso (maligno) inizia da una cellula anormale. La ragione esatta per cui una cellula diventa cancerosa non è chiara. Si pensa che qualcosa danneggia o altera determinati geni nella cellula. Ciò rende la cella anormale e fa sì che si moltiplichi senza controllo. Vedere l'opuscolo separato chiamato Cancer per maggiori dettagli.

Nella maggior parte dei casi, il motivo per cui si sviluppa un carcinoma ovarico non è noto. Tuttavia, ci sono fattori che sono noti per alterare il rischio di sviluppare il cancro ovarico. Questi includono:

  • Età. La maggior parte dei casi si verifica nelle donne di età superiore ai 50 anni.
  • Fattori di ovulazione I fattori che riducono il numero di volte che una donna ovulerà riducono leggermente il rischio. Ad esempio, prendendo la pillola contraccettiva orale combinata (COC), avendo figli e allattamento al seno. Al contrario, non avere figli e avere una menopausa in ritardo aumenta leggermente il rischio.
  • Essere sovrappeso o obesi aumenta il rischio.
  • L'assunzione della terapia ormonale sostitutiva (HRT) può aumentare leggermente il rischio.
  • Una storia di una condizione chiamata endometriosi aumenta leggermente il rischio.
  • La chirurgia di sterilizzazione o la rimozione dell'utero (isterectomia) sembra ridurre leggermente il rischio.
  • Fattori genetici - vedi sotto.

Storia familiare e test genetici

La maggior parte dei casi di cancro ovarico sono non a causa di fattori genetici o ereditari. Alcuni casi sono dovuti a geni difettosi che aumentano il rischio di cancro della mammella e dell'ovaio. Alcune donne vengono indirizzate per test genetici se si sospetta un gene difettoso sulla base di una forte storia familiare di cancro. I geni più comuni sono BRCA1 e BRCA2. Ad esempio, se hai due o più parenti stretti che hanno avuto tumore ovarico o mammario in giovane età (o certi altri tumori), puoi trarre beneficio dai test genetici. Se questo si applica a te, allora è consigliabile che tu veda il tuo medico di famiglia per chiarirlo per stabilire se devi essere indirizzato per i test genetici.

Inoltre, se si ha diritto a uno screening mammario avanzato a causa di una storia familiare di cancro al seno, è necessario essere a conoscenza dei primi sintomi del cancro ovarico (vedi sotto). Consultare un medico tempestivamente se si sviluppa uno di questi sintomi.

Prognosi del cancro ovarico

Esiste una buona probabilità di una cura se il tumore ovarico viene diagnosticato e trattato quando la malattia è in una fase precoce (confinata nell'ovaio e non si è diffusa). Sfortunatamente, la maggior parte dei tumori ovarici epiteliali non viene diagnosticata in una fase precoce. Questo perché i sintomi spesso non si verificano fino a quando il cancro non è cresciuto abbastanza o si è diffuso. In questa situazione, una cura è meno probabile ma ancora possibile. In generale, più tardi lo stadio e più alto è il grado del cancro, più povera è la prospettiva (prognosi). Anche se una cura non è possibile, il trattamento può spesso rallentare la progressione del cancro.

La chemioterapia è molto efficace per il cancro dell'ovaio e funziona bene nella maggior parte dei casi. Tuttavia, il cancro può tornare e lo fa in circa tre quarti dei casi. La chemioterapia quindi non funziona così bene la seconda volta. Sono in fase di sviluppo nuovi trattamenti che promettono di curare il cancro che ritorna.

Complessivamente al momento attuale, circa 46 donne su 100 con diagnosi di cancro ovarico saranno in vita cinque anni dopo. Tuttavia, dipende dal tipo di cancro e dallo stadio in cui viene diagnosticato.

Il trattamento del cancro è un'area in via di sviluppo della medicina. Nuovi trattamenti continuano a essere sviluppati e le informazioni sulle prospettive sopra riportate sono molto generali. Lo specialista che conosce il tuo caso può fornire informazioni più accurate sulla tua prospettiva specifica e su come il tuo tumore probabilmente risponderà al trattamento.

Esiste un test di screening per il carcinoma ovarico?

Attualmente non esiste un test di screening del cancro ovarico offerto a tutte le donne nel Regno Unito. Tuttavia, sono in corso ricerche per verificare se un test di screening rileverà precocemente il carcinoma ovarico (quando è più probabile che il trattamento sia curativo). I test di screening studiati sono il test del sangue CA 125 e la scansione ecografica regolare dell'ovaio.

Attualmente sono in corso studi che forniranno più risposte sullo screening del carcinoma ovarico. I primi risultati di uno di questi studi - UK Collaborative Trial of Ovarian Cancer Screening (UKCTOCS) - sono stati incoraggianti. In questo studio, molti tumori ovarici sono stati rilevati in donne senza sintomi in una fase precoce. Tuttavia, molte donne che hanno avuto un test di screening anormale hanno avuto un intervento chirurgico non necessario, in quanto sono stati trovati a non avere il cancro alle ovaie. (Solo una donna su quattro che ha avuto un'operazione ha avuto il cancro alle ovaie). Si pensava che lo screening avesse salvato alcuni decessi dal cancro ovarico. Nel frattempo la raccomandazione era che finora non ci sono prove sufficienti per suggerire che i benefici dello screening diffuso superino gli svantaggi. Un ampio studio americano nel 2011 ha anche rilevato che non vi era alcun beneficio generale nello screening di tutte le donne. Quindi, i pro e i contro di eventuali test di screening ovarico devono ancora essere chiariti.

Alcune persone sono attualmente sottoposte a screening se hanno una forte storia familiare di cancro ovarico. Se hai due o più parenti stretti (sorella, madre, zia) che hanno avuto il cancro alle ovaie o hai membri della famiglia che hanno avuto un cancro al seno in giovane età, dovresti parlare con il tuo medico per vedere se trarrai beneficio da selezione.

Prurito Vulva prurito