vaginismo
Ginecologia

vaginismo

Questo articolo è per Professionisti medici

Gli articoli di riferimento professionale sono progettati per l'uso da parte di professionisti della salute. Sono scritti da medici del Regno Unito e basati su prove di ricerca, linee guida britanniche ed europee. Potresti trovare il Disfunzione sessuale femminile articolo più utile, o uno dei nostri altri articoli sulla salute.

vaginismo

  • Epidemiologia
  • Presentazione
  • Gestione
  • Prognosi
  • complicazioni

La definizione di vaginismo varia ma può essere descritta come "contrazione involontaria della muscolatura vaginale, che di solito porta al fallimento della penetrazione".1 Può influire sulla capacità di una donna di consentire rapporti sessuali penetrativi, esame ginecologico, inserimento di tamponi e / o uso di dispositivi contraccettivi interni. La gravità, il dolore coinvolto e se è universale o situazionale varia tra le donne colpite.

Ciò può verificarsi quando vi è un'eccitazione adeguata, ma può essere correlato ad altri problemi sessuali, poiché il vaginismo fa parte di uno spettro di disfunzione sessuale femminile. Questi problemi sono comuni e possono essere correlati a numerosi fattori nella vita della donna:

  • lavorare troppo
  • Depressione
  • Malattia non correlata
  • Problemi di relazione
  • Abuso di droghe
  • Problemi di alcol
  • Cambiamenti ormonali
  • Farmaci prescritti

Epidemiologia

Questo è un problema che molte donne trovano difficile portare al proprio medico, e quindi è probabile che le cifre siano sottostimate. Le stime comunitarie della prevalenza del vaginismo sono dello 0,5-1%. Questo aumenta al 4,2-42% in contesti specialistici e clinici.2

Una revisione Cochrane ha rilevato che alcuni studi hanno indicato percentuali di prevalenza ancora più elevate e hanno osservato che l'ampia varietà delle cifre rilevate per la prevalenza del vaginismo può essere la conseguenza delle definizioni poco chiare e diverse utilizzate negli studi.3

Fattori di rischio

La metodologia di ricerca è imperfetta in questo settore e mancano dati significativi sulle cause psicologiche.4 Le percezioni negative della sessualità della donna sono comuni. Si ritiene che contribuiscano eventi come un'esperienza sessuale avversa precoce (sebbene non necessariamente uno stupro o uno stupro) o un esame genitale antipatico. Si ritiene che i fattori culturali contribuiscano in alcuni.

Un fattore organico può essere una vestibolodinia - un'area tenera all'ingresso della vagina. Questo può essere causato da carenza di estrogeni in postmenopausa, traumi associati a chirurgia genitale, anormalità dell'imene, infezioni del tratto genitale, disturbi della pelle o radioterapia pelvica.

Condizioni che portano alla mancanza di eccitazione / lubrificazione possono anche aumentare la probabilità di vaginismo, come diabete mellito, lesioni del midollo spinale, sclerosi multipla e problemi di relazione.

Presentazione

Il vaginismo può essere di natura primaria o secondaria. Se primaria, la donna non è mai stata in grado di avere un rapporto penetrativo senza dolore, o non è mai stata in grado di raggiungere un rapporto penetrativo. Può anche essere scoperto quando si tenta di utilizzare prima i tamponi, o in un primo esame ginecologico o striscio. Il vaginismo secondario descrive questi sintomi in via di sviluppo in una donna che è stata precedentemente in grado di consentire la penetrazione. In questa situazione, una causa precipitante, sia essa organica o psicologica, può essere più facile da rilevare.

La maggior parte delle donne è molto riluttante a discutere i propri problemi sessuali e quindi, per poter consultare il proprio medico di famiglia, il paziente deve considerare il problema serio. In alternativa, il loro partner potrebbe averli incoraggiati a consultare il proprio medico di famiglia.

È necessario fare una serie di domande per accertare l'esatta natura del problema. Oltre al problema dell'incapacità di raggiungere la penetrazione associata al vaginismo, la donna potrebbe lamentarsi di:

  • Mancanza di interesse per il sesso quando il loro partner lo desidera.
  • Incapacità di eccitarsi.
  • Secchezza e mancanza di lubrificazione.
  • Impossibilità di utilizzare i tamponi.
  • Incapacità di raggiungere l'orgasmo (anorgasmia).
  • Dispareunia - questo può essere dovuto alla mancanza di eccitazione e / o scarsa lubrificazione ma può indicare altri disturbi, come la malattia infiammatoria pelvica (PID) e l'endometriosi oi disturbi che causano l'irritazione del vestibolo.
  • Una storia di esame traumatico o esperienza sessuale.

Gestione2

  • Il clinico deve prendere un'attenta storia ginecologica, ostetrica, sessuale e urologica per determinare se c'è una causa probabile ovvia.
  • L'esame dei genitali esterni e della vagina è essenziale, alla ricerca di eventuali anomalie urogenitali congenite, cicatrici, lichenificazione, ulcerazioni o infiammazioni.
  • L'esame pelvico può essere difficile con il vaginismo e richiedere pazienza e forse una seconda visita. È necessario prendere tempo per spiegare l'esame e ottenere il consenso ad ogni passaggio. Rassicura alla donna che interromperai l'esame in qualsiasi momento se lo desidera o se è troppo doloroso per continuare. Durante l'esame cerca di accertare a che punto ci sia dolore o contrazione muscolare e quale sia l'innesco per questo. Stabilire se è in grado di rilassare volontariamente la muscolatura e se è possibile la penetrazione.

Tratta qualsiasi causa fisica trovata. Se una causa fisica è stata esclusa, il trattamento di solito consiste in educazione, counseling ed esercizi comportamentali. Le revisioni di Cochrane hanno rilevato che gli studi non sono stati adeguati per accertare il beneficio relativo delle opzioni di trattamento e avvertono che i risultati dovrebbero essere interpretati con cautela.3Il trattamento deve essere adattato alle esigenze della donna e del suo partner, se è in una relazione. Gli obiettivi della donna dovrebbero essere esplorati. Questi possono essere il rapporto penetrativo indolore, l'uso di tamponi o l'esame vaginale indolore:

  • Dove l'obiettivo è che la donna si senta più a suo agio con i suoi genitali, si possono usare tecniche di rilassamento e auto-esplorazione dei genitali e l'inserimento di "vaginali istruttori". Queste sono aste di plastica lisce che sono graduate in dimensioni e lunghezza; hanno un manico e un gel lubrificante da usare quando li si inserisce. L'ultima revisione Cochrane ha trovato alcune prove limitate per l'efficacia di questa tecnica di "desensibilizzazione sistematica".
  • Se lei è in una relazione, un programma di attenzione sensuale può essere offerto alla coppia.5 Questa è una serie di attività tattili strutturate che aiutano le coppie a superare l'ansia e aumentare il comfort con l'intimità fisica. L'attenzione è sul touch piuttosto che sulla performance e il rapporto è inizialmente "vietato".
  • Altre terapie psicologiche e comportamentali utilizzate comprendono la terapia cognitivo comportamentale (CBT), la terapia di rilassamento e l'ipnoterapia. L'educazione è una componente importante.
  • Le coppie possono riferirsi per consulenza sessuale a un servizio come "Relazione".6
  • La lidocaina viene talvolta utilizzata laddove il dolore è un problema principale.
  • Considera la terapia ormonale sostitutiva nelle donne in post-isterectomia e perimenopausa.7
  • Quando l'obiettivo principale è la concezione, dovrebbero essere fornite informazioni sulla concezione assistita.
  • Iniezioni di tossina botulinica sono state trovate utili in alcune ma non ci sono studi randomizzati controllati.3, 8

Prognosi

Ci sono poche prove di buona qualità per informare questo. La volontà della donna di presentare il problema e partecipare al trattamento può essere un fattore significativo, sebbene sia stato notato un miglioramento spontaneo nel 10% delle donne con vaginismo.2

complicazioni3

Il vaginismo può causare difficoltà coniugali o di relazione e può influire negativamente sulla qualità della vita. Può essere associato a scarsa autostima, depressione e ansia. L'infertilità potrebbe essere un problema.

La donna potrebbe non essere in grado di partecipare al programma di screening del collo dell'utero, sebbene in caso di rapporti di penetrazione non si siano mai verificati, sarebbe comunque caduta in un gruppo a rischio inferiore per carcinoma cervicale.

hai trovato questa informazione utile? no

Grazie, abbiamo appena inviato un'email di sondaggio per confermare le tue preferenze.

Ulteriori letture e riferimenti

  • Simonelli C, Eleuteri S, Petruccelli F, et al; Disturbi del dolore sessuale femminile: dispareunia e vaginismo. Curr Opin Psychiatry. 2014 nov27 (6): 406-12. doi: 10.1097 / YCO.0000000000000098.

  1. Hope ME, Farmer L, McAllister KF, et al; Vaginismo nelle donne peri- e postmenopausali: un approccio pragmatico per medici generici e ginecologi. Menopausa Int. 2010 16 giugno (2): 68-73. doi: 10.1258 / mi.2010.010016.

  2. Crowley T, Goldmeier D, Hiller J; Diagnosi e gestione del vaginismo. BMJ. 2009 giugno 18338: b2284. doi: 10.1136 / bmj.b2284.

  3. Melnik T, Hawton K, McGuire H; Interventi per il vaginismo. Cochrane Database Syst Rev. 2012 dic 1212: CD001760. doi: 10.1002 / 14651858.CD001760.pub2.

  4. Lewis RW, Fugl-Meyer KS, Corona G, et al; Definizioni / epidemiologia / fattori di rischio per la disfunzione sessuale. J Sex Med. 2010 Apr7 (4 Pt 2): 1598-607.

  5. Cacchioni T, Wolkowitz C; Trattare le difficoltà sessuali delle donne: il lavoro corporeo della terapia sessuale. Sociol Health Illn. 2011 Feb33 (2): 266-79. doi: 10.1111 / j.1467-9566.2010.01288.x.

  6. riferirsi

  7. Long CY, Liu CM, Hsu SC, et al; Uno studio comparativo randomizzato sugli effetti della terapia estrogenica orale e topica sulla vascolarizzazione vaginale e sulla funzione sessuale nelle donne in postmenopausa isterectomizzate. Menopausa. 2006 Sep-Oct13 (5): 737-43.

  8. Pacik PT; Vaginismo: revisione dei concetti attuali e trattamento con iniezioni di botox, iniezioni di bupivacaina e progressiva dilatazione con il paziente in anestesia. Chirurgia estetica plast. 2011 Dec35 (6): 1160-4. doi: 10.1007 / s00266-011-9737-5. Epub 2011 10 maggio.

Hib Vaccination

Periodi persi