Biopsia renale per biopsia renale
Glomerulonefrite

Biopsia renale per biopsia renale

glomerulonefrite Sindrome nevrotica Nefropatia IgA (malattia di Berger) Scansione DMSA

Una biopsia renale comporta il prelievo di un piccolo campione di tessuto dal rene. Le cellule del rene possono quindi essere esaminate in dettaglio. È usato per diagnosticare e monitorare determinate condizioni.

Nota: le informazioni di seguito sono solo una guida generale. Le disposizioni e il modo in cui vengono eseguiti i test possono variare tra i diversi ospedali. Seguire sempre le istruzioni fornite dal medico o dall'ospedale locale.

Biopsia renale

Biopsia renale

  • Cos'è una biopsia renale?
  • Com'è fatto?
  • Che preparazione è necessaria prima di una biopsia renale?
  • Quali sono i rischi della biopsia renale?
  • Dopo una biopsia renale

Cos'è una biopsia renale?

Una biopsia è una procedura in cui un piccolo campione di tessuto viene rimosso da una parte del corpo. Il campione viene esaminato al microscopio o testato in altri modi. Una biopsia renale (a volte chiamata biopsia renale) comporta la rimozione di un piccolo campione di tessuto renale.

Viene eseguita una biopsia del rene per diagnosticare e monitorare determinate condizioni del rene. Ad esempio, l'infiammazione del rene, che può essere dovuta a varie cause, o il cancro del rene. Viene anche utilizzato per monitorare i trapianti di rene.

Com'è fatto?

I tuoi reni si trovano appena sotto la gabbia toracica, verso il lato e la parte posteriore della pancia superiore (addome). Quindi, di solito ti verrà chiesto di giacere sulla tua fronte su un divano o un letto. La pelle sopra un rene viene pulita con antisettico. L'anestetico locale viene quindi iniettato in una piccola area di pelle e tessuti appena sopra il rene da campionare (biopsiato). All'inizio questo punge un po ', ma poi rende la pelle insensibile.

Se la biopsia è di un rene trapiantato, ti verrà chiesto di giacere sulla schiena e l'anestetico locale verrà messo nella pelle durante il trapianto.

Un particolare ago cavo viene quindi inserito attraverso la pelle e il muscolo nel tessuto renale per ottenere un piccolo campione. A causa dell'anestesia locale, non dovresti sentire alcun dolore. Tuttavia, potresti sentire una certa pressione mentre il medico preme sull'ago. L'ago viene inserito e ritirato rapidamente, portando con sé un piccolo campione di tessuto renale.

Dovrai trattenere il respiro per 5-10 secondi quando l'ago viene spinto dentro e fuori (ti verrà detto esattamente quando). Questo perché i reni si muovono leggermente quando inspiri ed espiri.

Durante la biopsia viene spesso usato uno scanner ad ultrasuoni per aiutare il medico. L'ecografia localizza il rene in modo che l'ago per biopsia sia inserito esattamente nel punto giusto. La scansione è indolore.

Il tessuto renale può anche essere ottenuto tramite un ureteroscopio. In questa procedura un piccolo tubo viene fatto passare attraverso l'uretra, verso l'alto nella vescica e poi verso l'alto negli ureteri che collegano la vescica al rene. Questo è un metodo meno comune per ottenere una biopsia renale. Richiederà un anestetico generale e antibiotici per via endovenosa.

Che preparazione è necessaria prima di una biopsia renale?

Di solito si esegue un esame del sangue poco prima del prelievo del campione (biopsia). Questo controlla quanto bene si coagulerà il tuo sangue - per assicurarti che non sia probabile che sanguini dopo la biopsia. Si può essere avvisati di non assumere medicinali che influenzano la coagulazione del sangue, come l'aspirina e il warfarin, per una settimana prima della biopsia. (Potrebbe essere necessario discutere i farmaci con il medico se si assumono tali medicinali per altre condizioni.)

Dovrai firmare un modulo di consenso ad un certo punto prima della procedura per dire che comprendi cosa comporta e i rischi e accetta di consentire al medico di eseguire la procedura.

Quali sono i rischi della biopsia renale?

Le complicazioni sono rari. In un piccolo numero di casi c'è un sanguinamento dal sito in cui è stato prelevato il campione (biopsia). Questo di solito è minore e si interrompe presto. Occasionalmente, il sanguinamento è più grave. Raramente, il sanguinamento richiede una trasfusione di sangue e / o un'operazione per affrontarla. La ragione principale per cui si è monitorati per diverse ore dopo la biopsia è controllare l'emorragia. C'è un piccolo rischio che la piccola ferita si infetti dopo la biopsia.

Dopo una biopsia renale

Dovrai sdraiarti su un letto ed essere osservato per diverse ore per verificare di non avere sanguinamento. Quindi, potresti voler portare un libro o un lettore musicale per questa volta. Se vieni in ospedale per il test, potrebbe essere necessario rimanere durante la notte. Tuttavia, se il campione (biopsia) è stato fatto nelle prime ore del mattino, potresti essere in grado di tornare a casa più tardi nella giornata. Potresti avere qualche disagio che di solito è attenuato dagli antidolorifici. Il risultato della biopsia potrebbe richiedere circa una settimana per tornare indietro.

Il medico può consigliare di non prendere parte a sport di contatto come il rugby per un certo periodo di tempo dopo la procedura. Questo per assicurarsi che il rene abbia una possibilità di guarire correttamente.

Dovresti consultare un medico se:

  • La tua urina appare macchiata di sangue.
  • Si sviluppa il dolore alla pancia (addominale).
  • Il sito bioptico diventa rosso o arrabbiato.
  • Si sviluppa una temperatura elevata (febbre).
  • Il sito di biopsia è ancora doloroso tre giorni dopo e gli antidolorifici non aiutano.

Lesione del nervo femorale

bronchiectasie